Serie A, Verona-Milan 1-3 | La cronaca del match

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:45

Posticipo domenicale della terzultima giornata di Serie A, la sfida tra il Verona di Tudor e il Milan di Pioli verrà seguita in tempo reale da Calciomercato.it

L’ora delle parole e delle teorie è finita. Dopo la vittoria in rimonta dell’Inter contro l’Empoli, il Milan scende in campo in casa del Verona per riprendersi la vetta della classifica e guardare con ottimismo al rush finale della corsa scudetto. Con un punto di svantaggio sui nerazzurri, alla squadra di Stefano Pioli basterebbero sette punti per laurearsi campione d’Italia. Nonostante il vantaggio negli scontri diretti, però, i rossoneri non possono permettersi calcoli, a maggior ragione contro una delle squadre più in forma del momento.

Diretta Verona-Milan | Formazioni ufficiali e cronaca
Caprari e Bennacer nel match d’andata ©LaPresse

Nonostante una salvezza ottenuta ormai da mesi, i ragazzi allenati da Igor Tudor non hanno mai tirato i remi in barca, infliggendo delle pesanti battute d’arresto anche a squadre con obiettivi di vitale importanza. Prova ne sia l’ultimo successo in casa del Cagliari, in piena lotta per non retrocedere. Il principale obiettivo degli Scaligeri in queste ultime tre giornate è quello di superare il record dei 54 punti in Serie A. Attualmente a quota 52, i padroni di casa sperano nello storico precedente della ‘fatal Verona’.

Negli ultimi cinque precedenti al Bentegodi, i padroni di casa hanno vinto due volte e perso in tre occasioni. Il segno X in terra veneta manca dal 17 dicembre del 2000 (1-1). Calciomercato.it seguirà la sfida in tempo reale.

Formazioni ufficiali Verona-Milan

VERONA (3-4-2-1): Montipò; Ceccherini, Günter, Casale; Faraoni, Tameze, Ilić, Lazović; Barák, Caprari; Simeone All. Tudor
MILAN (4-2-3-1): Maignan, Calabria, Kalulu, Tomori, Theo Hernandez ; Kessie, Tonali; Saelemaekers, Krunic, Leao; Giroud. All. Pioli

CLASSIFICA SERIE A: Milan 80 punti, Inter 78, Napoli 73, Juventus 69, Lazio 62, Roma* 59, Atalanta 59, Fiorentina* 56, Hellas Verona 52, Torino 47, Sassuolo 47, Udinese 44, Bologna 43, Empoli 37, Sampdoria 33, Spezia 33, Salernitana 30, Cagliari 29, Genoa 28, Venezia 25.

*Una partita in meno