CMIT TV | L’Inter dice addio al suo attaccante: “Monetizzerà il più possibile”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:19

Il reparto avanzato dell’Inter subirà qualche modifica in vista della prossima stagione

Sebbene abbia il miglior attacco fino a questo momento del campionato, l’Inter non è del tutto soddisfatta del suo reparto avanzato. Probabilmente i due mesi da incubo tra febbraio e marzo hanno inciso parecchio nelle valutazioni dei dirigenti, pronti a fare qualche ritocco in vista della prossima stagione.

CMIT TV | L'Inter dice addio a Pinamonti: "Monetizzerà il più possibile"
Biasin in diretta sulla CMIT TV

Tra i sicuri partenti c’è il nome di Alexis Sanchez, il cui contratto andrà però in scadenza nel giugno 2023. Con il centravanti cileno bisognerà trovare dunque un accordo per la rescissione, in assenza di clausole presenti sull’attuale accordo. Discorso diverso invece per Edin Dzeko, anche lui in scadenza nel 2023 ma ancora al centro del progetto nerazzurro.

Come noto, Felipe Caicedo non verrà riscattato e tornerà dal prestito al Genoa, mentre sul Tucu Correa peseranno tantissimo le valutazioni di questo finale di stagione, dopo l’investimento da 30 milioni fatto per lui la scorsa estate. Tra gli attaccanti, dunque, l’unico incedibile rimane Lautaro Martinez, che solo in caso di offerte irrinunciabili verrebbe sacrificato dal club.

Calciomercato Inter, Biasin su Pinamonti: “Non c’è molta differenza con Scamacca”

CMIT TV | L'Inter dice addio a Pinamonti: "Monetizzerà il più possibile"
Andrea Pinamonti ©LaPresse

Intervenuto questo pomeriggio nella consueta diretta della CMIT TV, il noto giornalista Fabrizio Biasin ha parlato del futuro di Andrea Pinamonti, attualmente in prestito all’Empoli, ma lontano dall’Inter in vista della prossima stagione: “Io immagino una bella carriera per Pinamonti, ma credo che l’Inter monetizzerà il più possibile”.

L’attaccante, andato a segno senza esultare questo pomeriggio con la rete dello 0-1 dell’Empoli contro l’Inter, viene spesso paragonato ad un obiettivo nerazzurro come Scamacca. Sul paragone, ecco come si è espresso Biasin: “Non esiste che tra Scamacca e Pinamonti ballino 20 milioni. Magari Scamacca sul lungo periodo avrà una carriera migliore, non lo so. Ma al momento tra i due non c’è tutta questa differenza. A differenza di Scamacca, Pinamonti ha fatto un lavoro fisico quest’anno importantissimo. Anzi, si è perso tanti gol perché quest’anno ha fatto un lavoro impressionante per la squadra”.