CM.IT | Abraham tra Leicester e futuro: la Roma ha fatto la sua scelta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:11

Tammy Abraham pronto ad un ruolo da protagonista contro il Leicester: dalla Conference al futuro, i mille motivi di una notte magica

Dentro la notte della Roma, domani all’Olimpico per provare a strappare il pass della finale di Conference League, ci sarà quella tutta speciale di Tammy Abraham che ha tanti motivi per viverla da protagonista.

Abraham
Abraham © LaPresse

Il più grande? Proseguire la marcia di avvicinamento della Roma verso un trofeo che manca da troppi anni (internazionale, poi, da una vita). Ritrovare il gol che manca da troppo per uno come lui, il cui impatto in Italia alla prima stagione resta straordinario, anche se non segna da 354 minuti assoluti (dal gol al 5’ del 4-0 al Bodo all’Olimpico nel ritorno dei quarti di Conference) e da 438 minuti in campionato, dove si è fermato alla doppietta con la Lazio. Un digiuno da spezzare nella notte che conta più delle altre.

Per lui, londinese purosangue, la sfida al Leicester è un derby molto particolare, anche perché parliamo di una delle squadre a cui non ha mai segnato in Inghilterra e nemmeno in Italia: se contiamo l’andata sono otto i precedenti tra Tammy-gol e le Foxes, con cinque pareggi, due sconfitte (una patita nell’esperienza con lo Swansea) e una solo vittoria, la scorsa stagione in Premier con la maglia del Chelsea, ma vissuta per intero dalla panchina. Ed ecco gli altri motivi che rendono il match di domani speciale per Abraham. Che vuole rendere ancora più speciale il suo impatto italiano e la sua avventura alla Roma.

Calciomercato Roma, Abraham non si muove: il piano del club

Abraham
Abraham © LaPresse

Il bomber inglese non ha mai smesso di ripetere quanto lo abbiano stregato Roma e la Roma e quanto nella scelta abbia pesato in modo determinante José Mourinho, da cui è semplicemente incantato. Il suo futuro in qualche modo ha già un percorso scritto almeno sulla carta: la Roma lo ha comprato a 40 milioni e nell’estate del 2023 il Chelsea potrà riprenderlo a 80 milioni ma sempre con l’ok del giocatore, che intanto ha già acceso il mercato inglese visto che su di lui si è mosso con insistenza l’Arsenal.

Ora Abraham vede solo la Roma e Mourinho, non ha alcuna intenzione di muoversi. E, a sua volta, la società giallorossa non prende minimamente altra idea in considerazione se non quella di tenerlo. Ma non solo: sono già in atto colloqui interni e strategie per cercare di capire se sarà possibile blindare Tammy-gol in vista dello scenario presumibile nell’estate del 2023, quando il Chelsea avrà definito il suo nuovo assetto societario già da un po’ e darà l’assalto all’attaccante di Mourinho.

Ma oggi Abraham quanto vale? Sicuramente viaggia già intorno alla cifra fissata per la ricompra e questo fa presupporre che con un anno in più questa somma possa persino lievitare. Un motivo in più per la Roma per provare a trattenerlo nella speranza di poter costruire con lui un futuro insieme di successi e vittorie. E’ questa l’ambizione dei Friedkin.

Giorgio Alesse