Real Madrid-Manchester City, tensione in campo: cosa è successo tra Modric e Laporte

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:25

La posta in palio al ‘Bernabeu’ è altissima tra Manchester City e Real Madrird, lo dimostra il battibecco ad alta tensione tra Modric e Laporte

Al ‘Bernabeu’ Real Madrid e Manchester City si giocano il secondo posto nella finale di Champions League, per raggiungere il Liverpool che ieri ha superato il Villarreal. Gli spagnoli hanno bisogno di vincere con due gol di scarto per passare il turno, con uno per andare ai supplementari dopo il 3-4 dell’andata. Ritmi intensi già nei primissimi minuti, nelle occasioni ma anche a gioco fermo. Brutto intervento a forbice di Casemiro su De Bruyne, probabilmente da ammonizione, l’arbitro Orsato sceglie di non estrarre il cartellino.

modric real madrid
Modric © LaPresse

I giocatori del City, tra cui Laporte, vanno a protestare col direttore di gara, anche Modric prova a entrare nel ‘capannello’ ma il difensore spagnolo dei Citizens cerca di tenerlo fuori usando le braccia. Il croato non ci sta e reagisce, ne nasce un piccolo parapiglia tra i due giocatori, al centrocampista del Real addirittura arriva una mano sul volto mentre Laporte cade a terra. Alla fine la tensione si allenta, ma l’importante del match si tocca anche da questi episodi già prima dei dieci minuti di gara. Alla fine Orsato opta per il cartellino giallo a entrambi.