L’Inter dice addio all’attaccante: ha già scelto il prossimo club

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:32

Svolta improvvisa sul calciomercato e trasferimento che potrebbe accelerare in estate

L’Inter potrebbe essere costretta a rivedere i suoi piani in vista del prossimo mercato. Il club nerazzurro, che vanta il miglior attacco della Serie A con 74 reti all’attivo, starebbe pensando di puntellare il reparto avanzato in vista della nuova stagione.

L'Inter dice addio all'attaccante: Jovic ha già scelto il prossimo club
Simone Inzaghi ©️LaPresse

In uscita c’è sicuramente Alexis Sanchez, giunto presumibilmente al suo ultimo anno con la maglia dell’Inter. L’attaccante cileno non è il solo, visto che Felipe Caicedo non verrà riscattato e che i tanti giovani attualmente in prestito potrebbero essere sacrificati in estate per consentire al club di raggiungere il fatidico bottino da 60 milioni di euro.

In entrata si stanno guardando invece soprattutto possibili opportunità ed obiettivi low cost. Tra questi rientra perfettamente Luka Jovic, centravanti dalle enormi potenzialità del Real Madrid ma che in maglia ‘blanca’ non ha mai realmente convinto. Anche quest’anno il minutaggio è stato davvero minimo, influenzato anche dalla stagione inarrivabile dell’insostituibile Karim Benzema.

Calciomercato Inter, Jovic si offre al Borussia Dortmund

L'Inter dice addio all'attaccante: Jovic ha già scelto il prossimo club
Luka Jovic ©️LaPresse

Come riferito in Germania da Sport1, Jovic si sarebbe però offerto al Borussia Dortmund. Il centravanti serbo esploso proprio in Bundesliga con la maglia dell’Eintracht Francoforte è convinto di poter rilanciarsi nuovamente nel campionato tedesco. Per questo motivo vorrebbe tentare la nuova avventura la prossima stagione, quando Erling Haaland avrà già lasciato vuoto il posto da centravanti.

Una possibilità che l’Inter non ha mai realmente approfondito, ma che potrebbe tornare utile specialmente se il Real Madrid dovesse aprire al prestito. La voglia del ragazzo di tornare in Germania potrebbe però superare anche l’interesse nerazzurro che a quel punto dovrebbe cercare altrove alternative per la panchina di Simone Inzaghi.