“Una volta su cento”: Sacchi torna a pungere l’Inter

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:02

Arrigo Sacchi torna ad infiammare la lotta scudetto e spiega le critiche rivolte al gioco dell’Inter. Le parole dell’ex Milan

È rimasto invariato il distacco in vetta tra Milan ed Inter dopo il turno di ieri. I rossoneri restano al comando della classifica a tre giornate dal termine del campionato.

Arrigo Sacchi torna ad infiammare la lotta scudetto e spiega le critiche rivolte al gioco dell'Inter. Le parole dell'ex Milan
Arrigo Sacchi e Gazidis a San Siro © LaPresse

Si va così verso un rush finale che potrebbe decretare la nuova squadra campione d’Italia all’ultima giornata, come non accade ormai da tantissimi anni. Ad infiammare la corsa scudetto tra le due milanesi ci ha pensato Arrigo Sacchi, presente ieri a San Siro per Milan-Fiorentina.

A ‘gazzetta.it’, l’ex tecnico rossonero si è espresso così, tornando sulle sue recenti dichiarazioni riguardo al gioco espresso dalla squadra di Simone Inzaghi: “Ero commosso nel vedere l’entusiasmo che il pubblico rossonero aveva per la sua squadra a San Siro. E’ un collettivo che sta facendo qualcosa di straordinario. L’Inter ha una qualità individuale, esperienza, tecnica molto superiori, ma il Milan è molto competitivo per il collettivo, cosa nel calcio italiano è poco conosciuta. Siamo rimasti a un livello nazionalpopolare, i rossoneri sono la squadra che si avvicina di più a un calcio internazionale. Con gli investimenti che ha fatto il Milan, con giocatori sconosciuti, riducendo il debito del 50%, devo dire chapeau a Maldini. L’Inter gioca un calcio anni ’60? L’Inter sta giocando un buon calcio italiano, un calcio italiano che a livello internazionale non vince o lo fa una volta su cento. Non si vince senza avere il dominio del gioco”.