CMIT TV | Bufera Var e lotta scudetto: “E’ tutta colpa dell’Inter”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:50

Non si sono placate le polemiche dopo l’ultimo turno di Serie A giocato da Inter e Milan

Tre giornate alla fine del campionato ed una lotta scudetto che non concede margini di errore ad Inter e Milan, separate attualmente da due punti in classifica in favore dei rossoneri. Una corsa accesa che non risparmia polemiche arbitrali, scaturite ancora una volta dopo l’ultima giornata in virtù del rigore concesso ai nerazzurri sul fallo ai danni di Dzeko ed un altro non ravvisato per un contatto Ikoné-Leao.

CMIT TV | Bufera Var e lotta scudetto: "E' tutta colpa dell'Inter"
Fabio Bergomi sulla CMIT TV

Di questo ma non solo abbiamo parlato con l’interista Fabio Bergomi, ospite questo pomeriggio della CMIT TV: “Qui siamo nell’epoca della Var, che invece di aver chiarito sembra aver reso alcune cose più incomprensibili. Credo che il rigore su Dzeko sia il più netto della storia del calcio italiano. Il difensore sa che è rigore, china la testa e Dzeko gli dice: ‘Mi hai colpito e sai che è rigore netto’, e il difensore non gli dice nulla. Prendere un filmato e tagliare un frame, significa far circolare una fake news, ieri c’era un video che girava con Dzeko che saltava, invece il contatto è netto e forte”.

Errori e sviste spalmati indistintamente su tutta la stagione: “Io ho detto che il Milan è stato derubato con lo Spezia e dico che ieri c’era rigore netto su Leao, ma mettere in discussione il rigore di Dzeko non è giusto. Nel clima che c’è di un varismo che fa acqua, credo che non ci sia bisogno di polemiche su cose certe. Ma ieri Theo Hernandez andava espulso per la gomitata, così come Maleh meritava il doppio giallo. Ma ho fatto un dossier degli errori arbitrali nei derby dal 2012 ad oggi e siamo a 18 episodi a due contro l’Inter”.

Inter, Bergomi critico: “Tutta colpa loro se perdono lo scudetto”

CMIT TV | Bufera Var e lotta scudetto: "E' tutta colpa dell'Inter"
Simone Inzaghi ©LaPresse

Fabio Bergomi ha infine ammesso i tanti errori nerazzurri commessi durante tutta la stagione: “Sarà tutta colpa dell’Inter se perderà lo scudetto, non poteva perderlo quest’anno. Non puoi secondo me perdere contro una squadra che l’anno scorso ha fatto fatica ad entrare tra le prime quattro e che si presentava ai nastri di partenza con le assenza di Donnarumma e Calhanoglu, un allenatore che non aveva mai vinto nulla, un dirigente ancora ai primi anni. La mia squadra ha fallito ed è tutta colpa dell’Inter se non vince lo scudetto, ma il Milan ha i suoi meriti. Del Milan prenderei Maignan e Theo Hernandez, ma riconosco che tanti calciatori sono cresciuti. Allegri fa un anno pessimo, ma con l’Inter siamo lì”.