Dybala cambia ancora: l’opzione che fa saltare il banco

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:16

Paulo Dybala lascerà la Juventus a costo zero ed è alla ricerca di una nuova importante sistemazione. Pazzi per lui dalla Premier 

Si chiuderà questa estate l’avventura di Paulo Dybala alla Juventus. Il tutto è ormai ufficiale da qualche tempo e saranno dunque le ultime gare da numero 10 bianconero per l’attaccante argentino, che dal canto suo andrà a caccia di una nuova sistemazione in una big. Diverse le squadre potenzialmente interessate che potrebbero strizzare l’occhio alla Joya vista la situazione vantaggiosa con l’acquisto a parametro zero.

Tutti su Dybala: dallo United all'Arsenal
Dybala © LaPresse

In Italia Dybala è la grande suggestione dell’ex bianconero Beppe Marotta, che potrebbe provare a portarlo a Milano sponda Inter. Non sarà chiaramente semplice vista l’incertezza che aleggia intorno al numero 10 uscente della Juventus, che potrebbe anche scatenare il mercato inglese.

Calciomercato, non solo l’Inter per Dybala: l’Arsenal battaglia con United e Newcastle

Tutti su Dybala: dallo United all'Arsenal
Dybala © LaPresse

Non sarà semplice per nessuno arrivare a Paulo Dybala vista la folta concorrenza soprattutto estera. Secondo quanto sottolineato da ‘Espn’ Manchester United, Newcastle e tanti altri top club europei hanno preso contatti con l’entourage dell’argentino. Va inoltre ricordato che anche il Tottenham aveva già provato per Dybala con tanto di contatti con Fabio Paratici, ora agli ‘Spurs’, ma all’epoca ancora in bianconero.

Sul numero 10 della Juventus c’è però anche un’altra big inglese: l’Arsenal. I ‘Gunners’ che vedono Gabriel Jesus come possibile opzione offensiva, stanno monitorando anche la situazione dell’argentino e sono pronti ad insidiare la concorrenza. La sfida dunque si infiamma con anche lo United, che così come il Tottenham, era già stato vicino a Dybala nel 2019 quando non fu trovato un accordo di scambio, mentre gli ‘Spurs’ erano sul punto di ingaggiarlo tre stagioni fa per 65 milioni di sterline ma le richieste alte di stipendio bloccarono il tutto.

Infine c’è il Newcastle che da par suo sta cercando una firma estiva di alto livello per continuare a ricostruire il nuovo progetto sotto la proprietà guidata dai sauditi e affermarsi ai massimi livelli della Premier League.