Non cacciano l’allenatore: “Autolesionismo”

Panchina a rischio, ma la società non sembra intenzionata a considerare l’esonero: il commento

“Il Napoli ha fatto investimenti importanti come ad esempio quello di Osimhen e altri ne dovrà fare vista la partenza di alcuni giocatori. Molto dipenderà se l’avventura di Spalletti proseguirà, ma penso di sì. Sarebbe autolesionistico caricarsi le spese di un allenatore extra”. A parlare, intervenuto a ‘Radio Punto Nuovo’, è l’economista Alessandro Giudice, che si è soffermato su futuro e panchina del club partenopeo.

Napoli, Giudice su Spalletti
Mourinho e Spalletti © LaPresse

“Il Napoli viene, un po’ come tutti, da un anno di perdita. Il calcio italiano inizierà a fare scouting, cercando di valorizzare e scovare giovani, ma serve un progetto tecnico importante, un leader. La Roma lo sta facendo già. Il Napoli va vicino da tanti anni a fare il grande salto, ma non ci riesce mai”.

Giudice ha sottolineato come una scuola, da questo punto di vista, possa farla il Milan: “I rossoneri faranno scuola sotto questo punto di vista. Sono primi in classifica e potrebbero ottenere un risultato straordinario visto il progetto economico che c’è dietro. Sono due anni che Pioli ci lavora, che costruisce. Non ci sarebbe una rivoluzione se non dovesse vincere neanche quest’anno”. Ancora sul Napoli: “Non sono pessimista. Non sono sicuro che le altre proprietà, come l’Atalanta, investiranno tanto. Aver centrato l’obiettivo della Champions è molto importante, rispetto a Roma e Lazio è molto importante”.