Fulmine all’improvviso: traballa la panchina di Serie A, va via con la clausola

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:04

La situazione in panchina potrebbe subire stravolgimenti inaspettati nel prossimo futuro. La clausola rescissoria potrebbe portare all’addio dell’allenatore

I matrimoni non sempre vanno benissimo, ma non sembrava essere questo il caso per Vincenzo Italiano e la Fiorentina. La Viola, infatti, ha ben impresso il marchio del suo allenatore, all’insegna della grinta e del bel gioco.

Fulmine all'improvviso: traballa la panchina di Serie A, va via con la clausola
Italiano e Spalletti ©LaPresse

Il suo 4-3-3 ha dato diverse gioie ai tifosi del club toscano quest’anno e ha anche creato del valore non indifferente alla società. Basti pensare a Dusan Vlahovic, talento assoluto, che è andato via a suon di milioni e con direzione Juventus. Comunque la squadra è in piena lotta per l’Europa a poche giornate dal termine della Serie A e non è cosa scontato, così come l’identità data alla squadra. Ieri è arrivata una sconfitta inattesa contro una lanciatissima Salernitana, ma il futuro potrebbe portare un dolore anche più importante per la Viola: l’addio del suo allenatore.

Dal progetto Fiorentina all’addio: come cambia il futuro di Italiano

Dal progetto Fiorentina all'addio: come cambia il futuro di Italiano
Italiano ©LaPresse

Il futuro di Vincenzo Italiano non è più blindato, anzi è sempre più incerto. Dopo il consulente Fali Ramadani, spunta una clausola rescissoria nel contratto del tecnico. A riportarlo è Sara Meini per ‘Rai Sport’ e sottolineando anche che questa clausola, da dieci milioni di euro, pagabile in una sola tranche, è il tecnico a poterla sfruttare dal 1 al 15 giugno. Situazione tutta da monitorare, dunque, chissà seguendo in parallelo gli scenari relativi le maggiori big italiane o forse estere. L’allerta è massima per chi si sta imponendo come uno dei migliori allenatori italiani. Ecco perché bisogna monitorare con profonda attenzione la situazione legata a Luciano Spalletti, attuale allenatore del Napoli. La sua panchina traballa e non sono esclusi clamorosi colpi di scena al termine della stagione. Con De Laurentiis, d’altronde, tutto è possibile.