CM.IT | L’estate dei bomber: arriva la svolta per Mbappe e Lewandowski

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:22

Giro di bomber quest’estate con Lewandowski che può finire al Barcellona e il futuro di Mbappe tra le certezze Real e la rimonta del Psg

Il problema dei diritti d’immagine ora è diventato per tutti il grande nodo attorno a cui si gioca il futuro di Kylian Mbappé, in scadenza al Psg.

Mbappe
Mbappe © LaPresse

Calciomercato.it aveva sollevato questo tema due settimane fa evidenziando come lo slittamento della firma con il Real Madrid fosse in qualche modo riconducibile alla questione che l’attaccante francese ha a cuore quasi più dell’ingaggio, ovvero la possibilità di controllare al 100% tutto quello che riguarda l’abbinamento del suo volto e del suo nome a prodotti non discutibili. Mbappé, per questo, ha avuto questioni anche con la Federazione francese. E a Madrid il pacchetto diritti intestato per intero al giocatore di turno non è mai stato nemmeno ipotizzato. Possono esserci varianti rispetto al 50 e 50, non altro.

Dentro questo quadro mettiamoci il viaggio di mamma Mbappé a Doha. Molto difficile spacciarlo come una vacanza con il figlio più piccolo, il sedicenne Ethan, anche lui al Psg, nelle giovanili, con un rinnovo già in tasca. Ma nessuno ha nemmeno provato a nascondere il motivo dell’incontro. Sempre Calciomercato.it aveva registrato una rimonta del club francese, almeno vissuta come tale dalla dirigenza qatariota: e il vertice di Doha è chiaramente il tentativo di completare la rimonta strappando qualcosa di molto simile ad una nuova intesa, fino a poco fa data per quasi impossibile.

Il Psg ha dato carta bianca a Mbappé, dal punto di vista dell’offerta contrattuale (che avrebbe rotto il muro dei 30 milioni annui) evidentemente anche sui diritti. Ma attenzione, guai a dare il Real per battuto. Trapela che la prossima settimana, chiuso il vertice di Doha, se ne aprirà uno a Madrid per capire come è lì lo stato dell’arte e se c’è modo di definire la vicenda dei diritti. Va ricordato sempre che vaga una commissione da 80 milioni per prendere Mbappé in scadenza. Anche questa sarebbe una cifra senza precedenti nella storia del Real.

Calciomercato, Real convinto del sì di Mbappe

Lewandowski
Lewandowski © LaPresse

Insomma, non dovrebbe davvero mancare più molto per scrivere la parola fine sugli esiti del futuro di Kylian Mbappé. La rimonta del Psg a questo punto è ufficiale, ma il Real continua con tutte le ragioni a sentirsi in corsa per lo scatto finale. E’ cambiata una cosa, non necessariamente il finale: prima da Madrid si sentivano davanti al Psg, che vedeva la maglia del suo attaccante francese sfuggirgli quasi dalle mani.

Ora sembrerebbe non essere più così. Si è speso anche Macron, auspicando di riuscire a tenere Mbappé a Parigi anche se da Madrid, forti di una promessa che l’attaccante avrebbe fatto al presidente dei blancos e dei no ripetuti alle precedenti offerte di rinnovo, sono convinti di riuscire a risolvere l’affare a loro vantaggio. Anche perché l’altra big di Spagna, il Barcellona, è partita all’assalto di Robert Lewandowski. E a Perez piace essere il numero uno anche sul mercato…

Giorgio Alesse