Pogba, è finita col Manchester United: l’annuncio UFFICIALE

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:35

Quella contro il Liverpool di martedì sera potrebbe essere stata l’ultima partita di Paul Pogba con il Manchester United

Paul Pogba dirà addio al Manchester United al termine della stagione. Il centrocampista francese, in scadenza di contratto il prossimo 30 giugno, ha deciso da tempo di non rinnovare, sebbene i tentativi in extremis portati avanti dal club con cifre faraoniche per arrivare ad un nuovo accordo.

Pogba, è finita col Manchester United: l'annuncio UFFICIALE
Paul Pogba ©LaPresse

Fino a questo momento dall’entourage del calciatore non sono arrivate novità, per cui lo stato dell’arte suggerisce che alla fine il rinnovo di Paul Pogba con il Manchester United non arriverà. Una notizia che fa raddrizzare nuovamente le antenne della Juventus, club nel quale il francese tornerebbe volentieri dopo le ottime annate trascorse a Torino.

Nel frattempo, dai ‘Red Devils’ è arrivata la prima notizia ufficiale sul futuro del centrocampista che con il match dello scorso martedì contro il Liverpool ha collezionato la sua ultima presenza di questa stagione e, con ogni probabilità, anche l’ultima con la maglia del Manchester United vista la scadenza del contratto a giugno.

Calciomercato Juventus, infortunio Pogba: “Stagione finita”

Pogba, è finita col Manchester United: l'annuncio UFFICIALE
Paul Pogba ©LaPresse

A causa dell’infortunio rimediato contro il Liverpool, Pogba dovrà rimanere fuori per almeno un mese. Gli esami strumentali eseguiti dal club hanno evidenziato un problema al polpaccio che impedirà al centrocampista di tornare in campo nel prossimo mese. In virtù dell’ultima gara del Manchester United in calendario il 22 maggio, la sua stagione può considerarsi già conclusa.

Quella di martedì, qualora non dovessero spuntare novità inattese sul rinnovo, è stata dunque l’ultimissima apparizione di Pogba in maglia ‘Red Devils’. Ora più che mai la Juventus torna a sperare nel ritorno del fuoriclasse francese: un’operazione complicatissima per via delle cifre dell’ingaggio, ma resa meno impossibile dalla volontà stessa del calciatore.