L’Inter soffre e poi si vendica: ne prende due in Serie A, 70 milioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:29

I nerazzurri di Milano potrebbero perdere pedine importanti nella prossima finestra di mercato, ma sono pronti a prendere delle contromosse

Una finale di Coppa Italia da giocare contro la Juventus e un finale di stagione con una battaglia punto su punto con il Milan: l’Inter si deve guardare bene dai nemici, specialmente a maggio. Ma in realtà non solo.

L'Inter soffre e poi si vendica: ne prende due in Serie A, 70 milioni
Inzaghi © LaPresse

Uno dei più corteggiati giocatori dei nerazzurri da sempre, leggi Nicolò Barella, potrebbe infatti lasciare Milano in estate. Serve sicuramente un’offerta da capogiro, che parte da 70 milioni. Soldi che potrebbe offrire, per esempio, il Liverpool di Jurgen Klopp. D’altronde, l’allenatore tedesco non hai mai perso occasione per fare i complimenti al centrocampista sardo, anche prima della partita di Champions League tra le due squadre. E soldi, ancora, che servirebbero all’Inter per trovare dei sostituti se non all’altezza di Barella, quantomeno che gli si avvicinino.

L’Inter al bivio: chi potrebbe arrivare con l’addio di Barella

L'Inter soffre e poi si vendica: ne prende due in Serie A, 70 milioni
Barella © LaPresse

Uno di questi potrebbe essere Fabian Ruiz. Il centrocampista spagnolo artefice di una grande stagione con Luciano Spalletti pare destinato a salutare Napoli. Per poterlo portare via dalla città partenopea, però, servono almeno 50 milioni. Gli altri 20, poi, potrebbero essere investiti per un vice-Brozovic. Uno dei profili attenzionati per dare un po’ di respiro al croato è Jordan Veretout. La sua avventura a Roma, sponda giallorossa, è finita: impiegato pochissimo da José Mourinho in stagione, con un rinnovo di contratto che non arriverà mai, il francese ha già le valigie in mano. Il costo del cartellino è stimato proprio intorno ai 20 milioni. E tant’è.

Al momento, comunque, sembra parecchio difficile che Barella vada via da Milano. Anzi, è quasi ai limiti dell’impossibile. Arrivato all’Inter nel 2019 dal Cagliari, il classe ‘97 è uno dei punti cardine della squadra di Simone Inzaghi. Anche la società crede molto in lui, tanto che a novembre ha firmato un rinnovo che lo terrà in nerazzurro fino al 2026. Tra l’altro, si parla di lui anche come prossimo capitano della Beneamata. Certo, con un’offerta da capogiro tutti sono cedibili. Chissà.