Inter-Milan, che stangata sul derby: “Sembrava scapoli contro ammogliati”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:47

Il Milan certifica il momento complicato con il brutto ko nel derby con l’Inter, ma ora deve rialzarsi in fretta

L’Inter schianta 3-0 il Milan e passa in finale di Coppa Italia con una prestazione importante, e soprattutto nel primo tempo, e due gol che indirizzano subito la partita. Al contrario i rossoneri mostrano e confermano le proprie difficoltà offensive e anche in difesa stavolta gli errori sono tanti.

mian inter sacchi derby
Milan © LaPresse

Il risultato probabilmente è più largo del dovuto, secondo quanto visto in campo: “Vittoria meritata da parte dell’Inter, ma la punizione per il Milan è eccessiva”, dice Arrigo Sacchi a ‘La Gazzetta dello Sport’. Lo storico allenatore rossonero commenta il derby vinto dalla squadra di Inzaghi, ma evidenzia le lacune rossonere: “Chi marcava Lautaro sul primo gol? Milan troppo disattento. Le squadre si sono allungate in maniera impressionante già nel primo tempo, a un certo punto mi sembrava una partita tra scapoli e ammogliati. E se i rossoneri sono sparpagliati per il campo, mostrano tutti i loro limiti”.

Arrigo Sacchi non usa mezzi termini per la prestazione degli uomini di Pioli, secondo lui è mancata soprattutto la compattezza e il gioco di squadra. “A livello tecnico e di esperienza non c’è partita. L’Inter è una grande squadra ed è sicuramente più vicina del Milan a raggiungere livelli europei, anche grazie agli investimenti fatti, ma ancora devono diventare un collettivo. Mi hanno impressionato oltre a Lautaro, Brozovic e Perisic che va davvero forte come un treno”.