Donnarumma ritorna al Milan: ecco cosa sta succedendo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:40

L’addio burrascoso di Donnarumma al Milan è stato senza dubbio uno degli eventi di mercato più importanti degli ultimi anni ma dalla Francia arriva un’indiscrezione a dir poco clamorosa

Gigio Donnarumma. Basta questo nome pronunciato ancora adesso a un qualsiasi tifoso del Milan per provocare un senso soprattutto di rabbia e di amarezza. La fine dell’avventura rossonera del portierone di Castellammare è una ferita che resta aperta, soprattutto per le modalità dell’addio. Il tira e molla sul rinnovo, la decisione di lasciare il club a zero nonostante una proposta importante.

donnarumma milan psg ritorno l'equipe
Donnarumma © LaPresse

Donnarumma è volato al PSG, in mezzo ai campioni e ai giocatori più forti del mondo, da Messi a Mbappe e Neymar, anche se la stagione non sta andando come lui stesso sperava. L’alternanza con Keylor Navas probabilmente pesa più al costaricense che a lui, ma più che altro l’errore (al netto del probabile fallo) su Benzema gli è costato una serie di critiche. Che si è portato anche in Nazionale. Il Milan nel frattempo ha trovato un altro grande portiere come Mike Maignan, che non sta facendo rimpiangere a livello tecnico il suo predecessore. Che però secondo alcune indiscrezioni in Francia potrebbe addirittura essere suo compagno di squadra.

Clamoroso L’Equipe: il Milan di Investcorp pensa al ritorno di Donnarumma

donnarumma psg milan
Donnarumma © LaPresse

A rilanciare lo scenario clamoroso è stato addirittura ‘L’Equipe’, il quotidiano francese più importante. L’indiscrezione parla di un Milan che vorrebbe riportare a San Siro Gianluigi Donnarumma. Una ipotesi che prenderebbe corpo soprattutto in caso il ds Leonardo, principale sponsor del portiere, lasciasse Parigi. Che è una possibilità di cui si parla praticamente da un anno, forse più. E rivedere l’estremo difensore della Nazionale in rossonero non sarebbe impossibile secondo il quotidiano, dal momento che la dirigenza non sarebbe stata convinta dalla sua stagione. E soprattutto con l’ingresso nel Milan di Investcorp, che porterebbe risorse enomi per il mercato di Maldini.

Un conto sono le suggestioni, un altro i fatti. Un ritorno di Donnarumma al Milan sembra fantamercato, per non dire utopia. Volendo dimenticare i trascorsi, in primis per le cifre astronomiche: stavolta i rossoneri dovrebbero pagare il cartellino (non meno di 40-45 milioni) più un ingaggio da 10 milioni, circa. Qualcosa che si scontra totalmente con la linea societaria rossonera, con tutta probabilità mantenuta anche se dovesse cambiare la proprietà. Ma l’aspetto ambientale non si può in ogni caso tralasciare e sarebbe paradossalmente l’ostacolo più grande. Quasi impossibile che i tifosi del Milan perdonino Donnarumma.