Cambio in panchina e Bruno Fernandes alla Juve: li stanno provocando

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:29

La Juventus fa enorme affidamento Matthijs de Ligt, centrale olandese su cui si basa l’intera fase difensiva bianconera. Il club di Agnelli dovrà tenere alta la guardia per eventuali assalti esteri 

Siamo entrati nella fase clou della stagione di Serie A con i verdetti che pian piano nelle prossime settimane andranno delineandosi. La lotta per lo scudetto entusiasma con ben tre squadre protagoniste, mentre appena dietro in quarta posizione naviga la Juventus di Massimiliano Allegri. La stagione dei bianconeri non ha rispettato le aspettative della scorsa estate, quando col ritorno dell’allenatore livornese si pensava ad un immediato rientro nella battaglia per il titolo. L’obiettivo minimo è la conquista di un posto Champions League, mentre in Coppa Italia Vlahovic e soci partono con i favori del pronostico per l’approdo in finale dopo il successo esterno dell’andata contro la Fiorentina.

de Ligt allo United: provocazione Bruno Fernandes
de Ligt ©LaPresse

In questo rush finale dovranno essere decisivi i campioni della Juventus, tra cui spicca Matthijs de Ligt, forte difensore olandese attorno al quale si basa tutta la fase difensiva della truppa di Allegri. L’ex Ajax, al netto delle difficoltà collettive, anche quest’anno ha saputo alzare ulteriormente i giri del motore, incrementando la qualità del suo gioco.

Calciomercato Juventus, de Ligt nel mirino di ten Hag: ‘provocazione’ Bruno Fernandes

de Ligt allo United: provocazione Bruno Fernandes
Ronaldo e Bruno Fernandes ©LaPresse

Una crescita costante quella di de Ligt che inevitabilmente fa lievitare prezzo ed interessamenti dei top club europei. A mettere gli occhi su di lui potrebbe pensarci anche il Manchester United che in estate cambierà in panchina con l’avvicendamento tra Rangnick ed Erik ten Hag. Il tecnico olandese ha avuto già modo di allenare con enorme successo de Ligt proprio ad Amsterdam, lì dove lo ha lanciato e consacrato nel calcio che conta con quell’Ajax dei ragazzi terribili.

Visto il rapporto che intercorre tra il difensore juventino e il futuro allenatore dello United potrebbe quindi nascere la voglia da parte di ten Hag di riunirsi al connazionale, incrementando così il valore di una difesa, quella del Manchester, che quest’anno si è dimostrata non all’altezza. In estate si attiverà la clausola da 120 milioni di euro, al netto di un eventuale rinnovo tattico, che però difficilmente verrà pagata da qualche club ma per convincere i bianconeri servirà una proposta monstre da non meno di 80/90 milioni a salire. In questa ottica potrebbe arrivare anche la ‘provocazione’ della stessa Juventus che in cambio potrebbe richiedere la stella assoluta dello United: quel Bruno Fernandes divenuto top player mondiale ad Old Trafford, al netto di un calo di prestazioni quest’anno. Anche il lusitano, connazionale di Cristiano Ronaldo ha una valutazione simile intorno ai 90 milioni. Una suggestione che a queste condizioni rimarrebbe tale.