Serie A, crollo Samp e orgoglio Salernitana | L’Udinese cala il poker all’Empoli

Gol e spettacolo nei match che si sono disputati questo pomeriggio in Serie A alle 14.30

Si è mossa tanto la classifica dopo gli impegni di questo pomeriggio. A partire dalla sorprendente vittoria esterna della Salernitana contro la Sampdoria che tiene in vita la formazione di Davide Nicola, per arrivare al successo convincente ottenuto dall’Udinese in casa contro l’Empoli.

Serie A, crollo Samp e orgoglio Salernitana | L'Udinese cala il poker all'Empoli
Esultanza Salernitana ©️LaPresse

Partendo dalla sfida di Marassi, succede tutto sostanzialmente nel corso dei primi 45 minuti. La Salernitana torna in campo con lo stesso spirito visto settimana scorsa contro la Roma, riuscendo dopo appena sei minuti a trovare due reti con Ederson e Fazio. Inizio traumatico per la Sampdoria che solo al 32′ riesce ad accorciare le distanze con Ciccio Caputo. Nella ripresa la formazione campana riesce a gestire il vantaggio ottenendo tre punti che alimentano le speranze di una salvezza quasi irraggiungibile.

Serie A, crollo Samp e orgoglio Salernitana | L'Udinese cala il poker all'Empoli
Esultanza Udinese ©️LaPresse

Sull’altro campo, invece, è assolo Udinese. I bianconeri calano il poker e trionfano per 4-1 alla Dacia Arena contro l’Empoli. La formazione di Andreazzoli conferma un periodo molto complicato, anche se la grandissima prima parte di stagione dovrebbe consentire ai toscani di chiudere la stagione a distanza di sicurezza rispetto alle squadre in lotta per non retrocedere. Per i friulani sono decisive le reti di Deulofeu, Pussetto e Samardzic arrivate dopo l’autogol di Ismajli. A nulla è valso invece il gol del momentaneo 2-1 siglato su rigore da Pinamonti

CLASSIFICA: Milan 71 punti, Inter* 69 punti; e Napoli* 66; Juventus* 62; Roma* 57; Lazio* 55; Fiorentina** 53; Atalanta** 51; Sassuolo 46; Verona* 45; Udinese** 39; Torino** 39; Bologna** 37; Empoli 34; Spezia; 33; Sampdoria 29; Cagliari 28; Venezia** e Genoa 22; Salernitana** 19.
*una partita in meno
**due partite in meno