Calciomercato Juve, spogliatoio in rivolta: l’addio è scontato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:35

Si è alzato un polverone in seguito alle ultime vicende sul rinnovo del contratto

Con la sconfitta rimediata a Torino contro l’Inter, sembrava proprio che la Juventus si fosse tirata definitivamente fuori dalla corsa scudetto. Lo stesso Allegri al termine della gara aveva ufficialmente rinunciato al grande sogno, ridimensionando la stagione bianconera alla conquista di un posto in Champions League.

Calciomercato Juve, spogliatoio in rivolta: l'addio di Pogba è scontato
Max Allegri ©LaPresse

A guardare oggi la classifica, però, la Juventus dista solamente sei punti dal primo posto a sei giornata dalla fine. Qualora l’Inter dovesse ad esempio vincere il recupero contro il Bologna, i punti di distanza sarebbero sette: un distacco netto – certo – ma che non può escludere del tutto formazione bianconera dai discorsi d’alta classifica.

Alla Continassa in questo momento tutti i pensieri sono rivolti esclusivamente al campo, nel tentativo di chiudere ancora meglio una stagione che tutto sommato non è da buttare per gli uomini di Max Allegri, sebbene il vero fallimento arrivato in Champions League agli ottavi contro il Villarreal. Per tornare la squadra di un tempo, dunque, servirà un mercato di livello in vista della prossima estate, a partire dal grande sogno Pogba che il presidente Agnelli coltiva da tempo.

Calciomercato Juve, Pogba fa infuriare lo spogliatoio per il rinnovo

Calciomercato Juve, spogliatoio in rivolta: l'addio di Pogba è scontato
Paul Pogba ©LaPresse

Secondo quanto riportato nelle scorse ore da ‘Mirror’, lo spogliatoio del Manchester United sarebbe in rivolta con la società dopo aver saputo dell’ultima offerta per il rinnovo del contratto di Paul Pogba. Il club avrebbe difatti messo sul piatto del francese – in scadenza il prossimo 30 giugno 2022 – circa 500.000 sterline a settimana (600.000 euro), vale a dire oltre 30 milioni di euro a stagione.

Uno stipendio che farebbe di Pogba il calciatore più pagato della Premier League, ma che allo stesso tempo non verrebbe accettato dai compagni dello United. Dopo essere uscito dalla formazione titolare e in seguito alla tante dichiarazioni sulla voglia di dire addio a Manchester, un’operazione del genere farebbe definitivamente esplodere lo spogliatoio. Tutto lascia pensare che alla fine i ‘Red Devils’ rivedranno al ribasso le cifre del nuovo contratto, lasciando uno spiraglio alla Juventus per il possibile ritorno a costo zero.