Clamoroso all’Atalanta: “Offerta nei prossimi giorni”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:15

Momento complicatissimo e soprattutto decisivo per l’Atalanta, in campo come a livello societario: il suo destino è legato al… Chelsea

Fino a un paio di mesi fa l’Atalanta viaggiava a vele spiegate verso un’altra possibile qualificazione in Champions League, con addirittura il sogno scudetto cullato. La crescita continua della Dea porta tutti, a piccoli passi, a prevedere quel tipo di obiettivo. In questa direzione è andata anche la cessione del 55% delle quote del club al fondo americano guidato da Stephen Pagliuca.

percassi pagliuca atalanta chelsea
Percassi © LaPresse

Un ulteriore step di crescita anche societaria con l’intenzione di allargare il peso e la potenza del club a livello economico. Ma poche settimane più tardi la situazione è radicalmente cambiata. In primis in campo, con la squadra di Gasperini che è in corsa per la semifinale di Europa League ma in campionato fatica. Addirittura adesso sarebbe fuori da tutto. Ma non solo, perché – nonostante il nuovo cda che parla parecchio americano – lo stesso Pagliuca come riporta ‘Sky Sports UK’ potrebbe cedere subito le sue quote nerazzurre per acquistare il Chelsea. I Blues sono stati messi in vendita da Roman Abramovich dopo le tragiche vicende tra Russia e Ucraina. E Pagliuca fa parte di una delle cordate che puntano a prendere il club londinese e del suo gruppo di investitori fanno parte anche Larry Tanenbaum, John Burbank ed Eduardo Saverin.

Pagliuca vuole il Chelsea e può già cedere le quote Atalanta: la conferma ufficiale

percassi atalanta chelsea pagliuca
Percassi © LaPresse

Lo stesso Stephen Pagliuca – presente al match dei Blues in casa del Southampton – è uscito allo scoperto con alcune dichiarazioni, riportate da ‘Sky Sports’: “Per tutta la vita la mia filosofia è sempre stata di operare in silenzio e con integrità, ma è fondamentale chiarire e rassicurare sulla nostra offerta e i nostri impegni, a sottolineare quanto seriamente prendiamo la nostra responsabilità nei confronti del Chelsea. Il nostro primo obiettivo è quello di fare investimenti per continuare a competere e vincere in Premier, in Champions e a livello femminile. Inoltre, continueremo a investire nel settore giovanile, con una visione emozionante e inclusiva”.

Poi Pagliuca continua: “Il nostro secondo obiettivo sarà custodire e preservare l’eredità e le tradizioni. Non solo ci impegniamo a restare a Stamford Bridge, ma siamo pronti a rinnovarlo e renderlo uno stadio di livello mondiale. Il nostro terzo obiettivo sarà avere un significativo impatto sulla comunità con la Chelsea Foundation nel campo dell’istruzione, della salute e benessere, diversità e inclusione”. Poi l’annuncio: “Entro questa settimana presenteremo una sostanziale proposta di acquisto, che sia credibile, che rispetti i regolamenti e le richieste della Premier, del governo del Regno Unito e dell’UEFA e possiamo assicurare che onoreremo il nostro impegno e la tutela del Chelsea Football Club”. Da valutare l’impatto inevitabile e a breve termine che tutto questo avrà sull’Atalanta e su Percassi.