CM.IT | De Zerbi e la rescissione con lo Shakhtar: ecco come stanno le cose

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:35

Gli eventi drammatici in Ucraina hanno ovviamente ripercussioni anche a livello calcistico e professionale: la verità sulla presunta rescissione di De Zerbi

Gli eventi di queste settimane in Ucraina stanno sconvolgendo il paese e cambiando la vita di milioni di persone. Sono stati e purtroppo sono ancora giorni drammatici anche per gli stranieri che lavorano nelle principali città, come accaduto per Roberto De Zerbi, particolarmente colpito a livello emotivo.

de zerbi shakhtar donetsk rescissione
De Zerbi © LaPresse

Nei giorni scorsi l’allenatore bresciano dello Shakhtar Donetsk ha raccontato il suo calvario per il ritorno in Italia, il viaggio interminabile e le sensazioni nei confronti alla situazione in Ucraina. Che avrà inevitabilmente anche ripercussioni a livello professionale per i club di calcio, con il campionato che resta sospeso. Il quotidiano locale ‘Gazeta’ riporta il tweet del giornalista Mykhailo Spivakovsky che parla di una rescissione certa tra De Zerbi e lo Shakhtar Donetsk. In particolare l’ex Sassuolo avrebbe già accettato la risoluzione e raggiunto l’accordo che comprenderebbe anche tutto il suo staff tecnico, chiudendo così antipatamente l’avventura ucraina rispetto alla scadenza del 2023.

Secondo quanto raccolto da Calciomercato.it, però, la situazione è attualmente diversa. De Zerbi al momento sta aspettando di capire l’evoluzione della situazione in Ucraina, se c’è la possibilità di una ripresa del campionato e in che tempi. Il mister resta è ancora regolarmente sotto contratto. La possibilità di una rescissione esiste effettivamente e può diventare concreta se il campionato non dovesse davvero ripartire. Al momento però non c’è ancora niente di deciso e la situazione resta in divenire. Prevale dunque l’attesa: vedremo se a maggio le cose non saranno cambiate cosa succederà.