Calciomercato Milan, dalla Spagna: servono 90 milioni per il centravanti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:27

Il Milan di Stefano Pioli segue con molta attenzione il futuro di Alexander Isak, centravanti svedese della Real Sociedad: le ultimissime di calciomercato

Il Milan di Stefano Pioli si sta preparando alla sfida forse più importante della sua stagione: il derby di Milano contro l’Inter di Simone Inzaghi che può valere davvero una fetta di scudetto, un po’ come successo lo scorso anno quando al timone della Beneamata c’era Antonio Conte, ora manager del Tottenham di Fabio Paratici.

Milan, il prezzo di Isak
Paolo Maldini © LaPresse

I rossoneri stanno completando l’avvicinamento alla gara clou del campionato di Serie A, ma nel frattempo sono impegnati su più fronti in sede di calciomercato. Il primo è quello del difensore, dove la squadra di Paolo Maldini sembra aver deciso, in maniera definitiva, di restare senza entrate nell’organico. Va poi fatto un discorso di programmazione legato al reparto avanzato.

Il Milan ha infatti a disposizione Zlatan Ibrahimovic, centravanti svedese che potrebbe rinnovare per un’altra stagione con il club rossonero, e Olivier Giroud, bomber francese arrivato l’ultima estate che però non è mai riuscito davvero ad incidere con gol e prestazioni nel gioco del Diavolo. Sullo sfondo resta l’interesse per molti giovani attaccanti del panorama europeo: fra questi spicca il nome di Alexander Isak, connazionale di Ibrahimovic attualmente in forza alla Real Sociedad.

Calciomercato Milan, le ultime dalla Spagna su Isak

Alexander Isak è senza dubbio uno dei prospetti più interessanti del calcio europeo e, nelle ultime ore, si è parlato di una valutazione intorno ai 40 milioni di euro per il giocatore della Sociedad che, però, secondo quanto riportato dai media spagnoli, potrebbe costare davvero molto di più.

Il ‘Mundo Deportivo’ infatti, in vista anche dell’interessamento dell’Arsenal nei confronti di Isak, ha affermato come siano necessari ben 90 milioni di euro, pari all’entità della clausola rescissoria dello svedese, per riuscire a ottenerne il cartellino. Una cifra proibitiva anche e soprattutto per il Milan di Stefano Pioli.