ESCLUSIVO | Scamacca-Frattesi all’Inter: Carnevali esce allo scoperto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:11

In esclusiva a Calciomercato.it, direttamente dall’Hotel Sheraton di Milano, ha parlato l’Ad del Sassuolo Giovanni Carnevali. Focus su Scamacca e Frattesi, obiettivi Inter

Da Frattesi e Scamacca, priorità dell’Inter per la prossima estate, a Berardi e Lucca: ecco le parole dell’Ad del Sassuolo Giovanni Carnevali rilasciate in esclusiva a Calciomercato.it all’Hotel Sheraton di Milano.

Calciomercato Inter, Frattesi più Scamacca: parla l'Ad del Sassuolo Carnevali
Giovanni Carnevali a CMIT TV

VOTO MERCATO – “Al calciomercato del Sassuolo do un voto importante. Non avevamo particolari necessità, per noi è stata una sessione di investimento per il futuro. Abbiamo preso ragazzi giovani, siamo soddisfatti”.

MORO – “E’ uno dei giovani più promettenti, siamo soddisfatti dell’acquisto fatto. La trattativa col Padova non è stata semplice perché all’ultimo si è inserito qualche club importante. E’ stata fondamentale la volontà del calciatore e questo per noi è molto gratificante”.

LUCCA – “Pazienza che non sia andata in porto. Avremo tempo per lavorarci nei prossimi mesi. Le condizioni del Pisa erano diverse dalla nostra offerta, ma con la società toscana c’è un ottimo rapporto e magari il tutto si potrà concludere in estate”.

BERARDI E RASPADORI – “Tutti possono lasciare il Sassuolo, anche noi dirigenti. Berardi è il nostro campione, prima di privarcene ci pensiamo bene. Lo stesso discorso vale per Raspadori, uscito dal nostro settore giovanile. Ce li teniamo ben stretti, poi se ci saranno delle opportunità le valuteremo”.

DIONISI – “Sta facendo bene, non era semplice ereditare il lavoro di De Zerbi. La squadra sta esprimendo un bel calcio, al di là dei risultati ci interessa far divertire la gente”.

Calciomercato, Carnevali a CM.IT: “Frattesi-Scamacca, l’Inter si è mossa per prima”

Scamacca e Frattesi 20223101 – calciomercato.it

SCAMACCA E FRATTESI – “Se abbiamo temuto di perderli a gennaio e l’Inter è più avanti alle altre? Il pericolo vederli andar via a gennaio non c’è mai stato perché non intendevamo privarcene. Ci sono state varie richieste, l’Inter è stata una di quelle che si è mossa per prima. Ma anche dall’estero ci sono degli interessi. Siamo fortunati ad avere tanti giovani così apprezzati. Vedremo se si verificheranno le condizioni più opportune per noi per fare queste cessioni”.