CM.IT | Fiorentina, parti al lavoro per Alvarez: ecco cosa manca

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:59

La Fiorentina continua a lavorare in questo rush finale di calciomercato per regalare Agustin Alvarez a Italiano: cosa manca per chiudere

Il mondo Fiorentina ha subito un vero e proprio scossone. Il calciomercato di gennaio ha portato l’addio di Dusan Vlahovic alla Viola. E già questo potrebbe bastare ad affossare il morale, visto che si pensava/sperava restasse a Firenze almeno fino a giugno. Come se non bastasse il bomber serbo è diventato un nuovo giocatore della Juventus, approdando alla corte di Allegri.

Fiorentina Milan Alvarez Penarol
Commisso © LaPresse

Il profumo di questo trasferimento si sentiva nell’aria da tempo, poiché la priorità del classe 2000 è sempre stata quella di sbarcare a Torino. Inutile dire come la reazione dei tifosi non sia stata contenuta, anzi. I supporters dei toscani sono rimasti profondamente delusi per via dell’ennesima cessione importante alla storica rivale e non hanno esitato a mettere in mostra tutto il loro disappunto. Il club di Commisso, però, non ha la minima intenzione di abbattersi. L’operazione Vlahovic porta nelle casse societarie 70 milioni e potrebbe portarne altre 10 (bonus), dunque non manca margine di manovra. La Fiorentina si è assicurata subito il sostituto del centravanti: già ufficiale l’arrivo di Arthur Cabral dal Basilea.

Calciomercato Fiorentina, si continua a lavorare per Alvarez: trattativa aperta col Penarol

Fiorentina Alvarez Penarol Milan
Agustin Alvarez © LaPresse

Ma nelle ultime ore si è riscaldata anche la pista che porta al nome di Agustin Alvarez per il reparto offensivo. L’attaccante classe 2001, in forza al Penarol, è il nuovo crack del calcio uruguaiano. Stando alle ultime informazioni raccolte da Calciomercato.it, le parti sono al lavoro per arrivare alla fumata bianca. I ‘Carboneros’ inizialmente hanno fatto riferimento ai 20 milioni di dollari previsti dalla clausola rescissoria presente sul contratto del calciatore (in scadenza nel 2024).

Di conseguenza, la Viola si è vista respingere la prima offerta da 15 milioni più il 10% sulla futura rivendita. La trattativa comunque è avviata e resta aperta, anche in virtù dell’intesa raggiunta con Alvarez. Quest’ultimo, inoltre, era stato seguito con particolare interesse anche dal Milan, che aveva avuto un confronto in sede nelle scorse settimane con l’agente Lasalvia. Il destino di Alvarez, però, si sta colorando ora dopo ora di viola. In ogni caso il centravanti non avrebbe spazio ora, perciò i gigliati lo lascerebbero in prestito per 6 mesi al Penarol per continuare la sua crescita, in modo da accoglierlo più pronto a Firenze dalla prossima estate.