ESCLUSIVO | Gosens, l’agente: “All’Inter in 48 ore: matrimonio perfetto con Inzaghi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:28

Mancini, agente Gosens: “Trattativa nata lunedì, tutto rapidissimo per il closing. Il più forte d’Europa nel suo ruolo”

Gianluca Mancini, agente di Robin Gosens svela a Calciomercato.it tutti i dettagli della trattativa tra il suo assistito e l’Inter, in un percorso che ha visto la grande soddisfazione dell’ex esterno dell’Atalanta. Gosens sta recuperando dal suo infortunio: Simone Inzaghi che ha già parlato con il suo nuovo calciatore, spera di recuperarlo per un febbraio estremamente denso di impegni.

Robin Gosens
Robin Gosens ©LaPresse

Mancini, Partiamo dall’inizio: come è nata questa possibilità dell’Inter e che trattativa è stata? “L’Inter lo seguiva da tempo e ovviamente i suoi numeri erano sotto gli occhi di tutti, poi lunedì in giornata c’è stata l’accelerata e si è fatto tutto in 48 ore”.

Quali sono state le prime parole di Robin a trasferimento avvenuto? “Ovviamente era molto felice, aspettava da tempo un’occasione del genere e siamo convinti sia il club perfetto per lui, nell’anno del mondiale era importante per lui fare questo step”.

Robin Gosens, ora all'Inter
Robin Gosens ©LaPresse

“L’Inter con Gosens può puntare a qualsiasi obiettivo, anche in Europa”

Un Inter con Gosens può credere ad obiettivi importanti anche in Champions?
“Sarò di parte ma credo che Gosens sia nel suo ruolo il più forte in Europa, l’Inter si è rinforzata sicuramente quindi può puntare ad ogni obiettivo”.

Inzaghi e Gosens: ci sono le premesse per un matrimonio perfetto? “Assolutamente si, si sono già parlati e c’è stato subito un ottimo feeling, Robin è molto felice di iniziare questa avventura con lui”.

Sappiamo che Juventus e Napoli si sono interessate a Gosens: c’erano stati anche altri club all’estero? “In passato c’erano anche Juve e Napoli sì, ma non di recente. Come è noto, c’è stato l’interessamento da parte di alcuni club inglesi in questo mercato ed altri club di livello internazionale, ma quando è arrivata l’Inter non ci abbiamo pensato un attimo”.