Capello scatenato: “Juve, Vlahovic-Morata, l’Inter, il Napoli e Insigne”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:16

Fabio Capello dice la sua sui nuovi equilibri alla Juventus e in Serie A con l’arrivo di Vlahovic, poi Insigne e lo scudetto

La Juventus sta mettendo a segno il grande colpo invernale di mercato, in Italia ma anche in Europa. Su Vlahovic c’erano tanti top club, soprattutto in Premier League ma anche in Liga. Il serbo alla fine ha scelto i bianconeri, con la Fiorentina che comunque incasserà una cifra monstre da circa 75 milioni.

vlahovic dusan capello juventus
Vlahovic © LaPresse

Agnelli dà quindi una spallata al campionato, con l’obiettivo del quarto posto che ora diventa ovviamente ancora più obbligatorio e imprescindibile di quanto già non lo fosse. E il messaggio è chiarissimo a tutte le altre concorrenti, anche in Champions League. L’interrogativo a questo punto diventa attuale sul futuro degli altri attaccanti di casa Juventus, Dybala e chiaramente anche Alvaro Morata. E con questo acquisto anche Fabio Capello è sicuro: i biancineri andranno in Champions e quindi una di quelle davanti dovrà rinunciarci. “Vlahovic secondo me è il giocatore più interessante che si potesse trovare in questo momento. Fa e farà la differenza”, dice l’ex allenatore a ‘Il Corriere dello Sport’.

Capello: “Vlahovic-Morata bella coppia”. E difende Insigne

capello vlahovic juventus insigne morata
Fabio Capello © LaPresse

Vlahovic era il giocatore che mancava alla Juve, aggiunge Capello, che però non esclude Morata. Al contrario: “Con Morata che si muove da destra a sinistra e apre spazi, per gli avversari sarà difficile opporsi. Mi sembra che poi la squadra abbia trovato un’identità, sa soffrire e tutti rientrano quando si perde palla. Per me fanno Vlahovic e Morata sono una bella coppia. Dybala ha più qualità, ma bisogna sperare sempre che stia bene”. Capello continua la sua disamina, soddisfatto che un giocatore forte come il serbo sia rimasto in Italia (“Non ci credevo”).

La Juventus non potrà rientrare nella corsa scudetto (“Inter troppo lontana e troppo forte”), ma l’unica che per l’ex mister friulano può rientrare è il Napoli (“Se tiene alta la tensione. E De Laurentiis è un esempio”). Capello poi crede in un miniciclo di vittorie dei nerazzurri “senza particolari problemi”. Inzaghi è stato senza dubbio molto bravo e per l’attuale opinionista ‘Sky’ tra i suoi capolavori c’è quello di aver portato Perisic a toccare livelli mai raggiunti. Infine su Insigne: “Parlare è facile, ma alla sua età un’offerta come quella che ha ricevuto non si rifiuta. Mi piacerebbe vedere tanti di quelli che lo criticano alle prese con una scelta del genere”.