CMIT TV | Juventus, dal futuro di de Ligt al colpo Vlahovic: parla Bellinazzo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:21

Intervenuto alla CMIT TV, Marco Bellinazzo ha parlato dell’approdo di Vlahovic alla Juventus, spiegando l’operazione

“L’investimento su Vlahovic da parte della Juventus segna il passaggio ad una gestione che storicamente ha visto il club bianconero investire sui giovani in un percorso di crescita razionale. Non che l’investimento su Ronaldo non lo fosse, ma aveva basi molto più rischiose”. A parlare è Marco Bellinazzo. Il noto giornalista del ‘Sole 24 Ore’ è intervenuto in diretta alla CMIT TV per parlare dell’acquisto di Dusan Vlahovic da parte della Juventus.

Juventus, Vlahovic: parla Bellinazzo
Marco Bellinazzo (CMIT TV)

“Lo spazio liberato da Ronaldo può essere letto come una chiave di questo cambiamento. La Juventus al 30 giugno 2021, ancora con Ronaldo, aveva un costo della rosa di quasi 500 milioni di euro, rispetto ad un fatturato che stava scendendo sotto i 450 milioni A quel punto la cosa non diventava gestibile” ha sottolineato Bellinazzo. “Nonostante questo la nuova gestione punta a ridurre il valore di questo costo intorno ai 350 milioni, in attesa del ritorno in crescita dei ricavi, in un percorso che non può essere avviato da un giorno all’altro – ha aggiunto il giornalista – Vlahovic costerà tra ingaggio e costo del cartellino qualcosa come 130 milioni in 4 anni e mezzo. Però l’operazione Vlahovic fissa dei paletti ed è un periodo di transizione finanziaria per la Juventus, che punta ad avere una gestione oculata senza rinunciare alla competitività. Rispetto a un paio di mesi fa, la Juventus oggi ha maggior percezione di agguantare il posto in Champions League che permette di incassare un bonus minimo di 60 milioni ed è fondamentale per il club bianconero. Ci sarà gap anche nel 2022, ma l’investimento è razionale”.

Juventus, Bellinazzo sul futuro di de Ligt

Juventus, Bellinazzo su de Ligt
Matthijs de Ligt ©️ LaPresse

Bellinazzo è intervenuto anche a proposito di una possibile partenza di Matthijs de Ligt. “Mi aspetterei la cessione di de Ligt guardando i presupposti economici, però penso che la Juve farà la valutazione a fine anno -ha dichiarato – Si capirà molto in base a dove si piazzerà in campionato e che percorso farà in questa Champions. Mi aspetto da qui a giugno un intervento a centrocampo importante. Non mi aspetto molto una cessione considerando il fatto che de Ligt può permettere alla Juventus di costruire un’asse portante con Vlahovic, Chiesa ed un centrocampista di livello. Altrimenti non mi spiego il perché sia stata fatta un’operazione così importante”.