La società è furiosa: esonero deciso | Pirlo sfida Gattuso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:50

Dopo uno score tremendo nelle ultime 14 partite, l’allenatore va verso l’esonero: la società avrebbe già deciso e anche lo spogliatoio approva

La pausa per le nazionali arriva probabilmente nel momento giusto. In Italia sicuramente, ma anche nel resto d’Europa. In tanti campionati questo piccolo stop permetterà di recuperare magari qualche giocatore infortunato o positivo, di riposarsi e ricapitolare le idee o magari di fare riflessioni e prendere decisioni importanti.

Come appunto un eventuale esonero. È quello che sta capitando anche in Premier League, dove stavolta nell’occhio del ciclone è finito Claudio Ranieri. Il manager testaccino è subentrato a ottobre sulla panchina del Watford a Xisco Munoz, che aveva cominciato la stagione con uno score di sette punti in sette partite e un 14esimo posto che non piaceva affatto alla dirigenza. Dopo l’iniziale entusiasmo, anche con qualche partita esaltante contro City, Chelsea o Leicester, il Watford è tornato in caduta libera e ora si trova al penultimo posto e per la prima volta nella stagione si trova in zona retrocessione. Lo score di Ranieri parla di 13 partite in Premier League e 7 punti conquistati, quindi una media ancora peggiore in campionato, con sole 2 vittorie.

Il Watford di Ranieri a picco: esonero a un passo | Suggestioni Pirlo e Gattuso

claudio ranieri esonero watford
Claudio Ranieri © LaPresse

Nell’ultima partita il Watford di Ranieri ha subito una batosta dal Norwich per 3-0, in uno scontro diretto per la salvezza visto che i Canaries erano penultimi a -1 dagli Hornets. Vero che il Watford deve recuperare ancora delle partite, ma non è l’unico in quella zona di classifica (il Burnley ultimo ne ha addirittura quattro in meno causa Covid). In Inghilterra, dal ‘Mirror’ al ‘The Times’, al ‘Watford Observer’ confermano tutti: la dirigenza ha già deciso per l’esonero di Claudio Ranieri. Un annuncio che quindi dovrebbe essere dato nelle prossime ore, con l’allenatore romano che non ha ancora ricevuto comunicazioni ma che, sia lui che il suo staff, si aspetta già l’inevitabile. Senza contare che alcune indiscrezioni parlano di uno spogliatoio in un clima definito ‘tossico‘ e decisamente negativo. Si attende solo l’arrivo di un sostituto.

E quindi il Watford è a caccia di un allenatore, non sono tantissimi quelli liberi in grado di poter dare una sterzata. In Inghilterra in questi anni hanno dimostrato di apprezzare parecchio gli allenatori italiani e tanti ne sono stati accostati oltre a quelli effettivamente arrivati. Sul mercato ci sono sia Andrea Pirlo che Gennaro Gattuso, entrambi in orbita Everton dopo l’esonero di Benitez. L’ex tecnico della Juventus è ancora in attesa di ripartire, gode di grande stima dappertutto, ha una grande voglia di rimettersi in gioco e la Premier potrebbe essere lo scenario giusto anche a livello economico. Gattuso, per esperienza, è ovviamente un profilo più importante, ha sfiorato il Tottenham, è molto attirato dal campionato inglese e sembra anche corrisposto. La situazione non è semplice, ma neanche disperata: potrebbe essere la soluzione giusta.