Cagliari-Fiorentina, Italiano: “Rigore al limite. Castrovilli era sofferente”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:27

Il tecnico della Fiorentina, Vincenzo Italiano, analizza la partita contro il Cagliari: dal rigore all’infortunio di Castrovilli

La Fiorentina riesce ad agganciare il Cagliari grazie al gol del pareggio di Sottil a un quarto d’ora dalla fine. Una partita ricca di occasioni sprecate, soprattutto quelle dei due rigori sbagliati da Biraghi e Joao Pedro.

Vincenzo Italiano, allenatore della Fiorentina (screenshot)

Al termine del match il tecnico della Fiorentina, Vincenzo Italiano, ha analizzato la partita ai microfoni di Dazn: “Adesso penso che manchi qualcosa lontano dal Franchi, visto che a livello psicologico la viviamo in maniera differente. Anche se oggi siamo partiti bene, poi c’è stato il rigore sbagliato. Se avessimo indirizzato la gara poteva cambiare qualcosa forse. La partita poi si era complicata e siamo stati bravi a pareggiare. Portiamo via un punto e una continuità di risultati”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, non solo Vlahovic: 105 milioni per due bomber 

Cagliari-Fiorentina, Italiano sull’assenza di Vlahovic e l’infortunio di Castrovilli

Gaetano Castrovilli, centrocampista della Fiorentina © LaPresse

Porta a casa un buon punto la Fiorentina in casa del Cagliari, dopo essere stata in svantaggio. Vincenzo Italiano ai microfoni di ‘Dazn’ ha parlato dell’assenza di due giocatori importanti come Vlahovic e Saponara: “Abbiamo il terminale offensivo che viene a mancare, normale sentirne l’assenza. Saponara anche era in grande forma. Ho preferito dare spazio ai nuovi arrivati per farli abituare. Ikone e Piatek sono due giocatori arrivati da poco, devono trovare la giusta intesa. Non aver perso oggi è importante visto che abbiamo fatto un’ottima gara”.

Poi proprio su Ikone spiega: “Quando arrivano calciatori da un altro campionato con diverse idee di gioco bisogna dargli tempo per capire tutto. Lui è ragazzo che si applica, fa tante domande, ma a volte ci sta di non capirsi. Gliel’ho spiegato, il ragazzo ha qualità”. Poi sul rigore concesso al Cagliari, e sbagliato da Joao Pedro, afferma. “La situazione l’ho rivista, è un po’ al limite. Il problema è che siamo anche rimasti in dieci. La spiegazione è stata che era un’occasione da gol chiara. Bravo Terracciano”. Infine sulle condizioni di Castrovilli svela: “Ha accusato un dolore al ginocchio, strano. Non rischiamo e vediamo come va. L’ho visto abbastanza sofferente. Adesso abbiamo la sosta e ci arriviamo con ottime prestazioni”.