Serie A, Lazio-Atalanta 0-0: Dea dura a morire | Il rimpianto è biancoceleste

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:39

Finisce senza reti il match tra Lazio e Atalanta, che termina 0-0 con poche emozioni: Gasperini con tantissime assenze, la squadra di Sarri non ne approfitta

La Lazio non riesce ad approfittare di una grande occasione per accorciare la classifica e provare a sperare ancora nel quarto posto. All’Olimpico arriva un’Atalanta largamente rimaneggiata, con innumerevoli assenze ma che regge molto bene per 90 minuti. Alla fine è 0-0, con pochissime emozioni e spunti veri da una parte e dall’altra. Ma il rammarico più grande è senza dubbio per i biancocelesti.

sarri lazio atalanta
Sarri © LaPresse

La partita non offre quasi spunti nel primo tempo, i nerazzurri sono largamente rimaneggiati tra infortuni e casi Covid. Gasperini gioca addirittura con Scalvini, difensore giovanissimo e talentuoso, in mezzo al campo accanto a Freuler. Piccoli invece è il riferimento offensivo insieme a Miranchuk. E la prima frazione di gioco è abbastanza noiosa, con la Lazio a fare ovviamente gioco, con un possesso molto superiore ma con zero occasioni. L’Atalanta si difende in maniera ordinata, non fa mai male ma neanche subisce. E i 45 minuti, senza recupero, scivolano via sereni. Va decisamente meglio nella ripresa, dove non ci sono i fuochi d’artificio ma il match sale leggermente d’intensità. Il primo tiro in porta è della Dea, centrale.

Lazio, con l’Atalanta un’occasione sprecata: Gasperini ride

milinkovic lazio atalanta
Milinkovic-Savic © LaPresse

L’occasione più grande ce l’ha però la Lazio ed è con Mattia Zaccagni attorno al 20′ della ripresa: gran botta dall’interno dell’area, Musso è battuto ma alla fine è solo palo. I nerazzurri reagiscono anche con Miranchuk e Maehle che dà più spinta. Partita più godibile ma con pochi sussulti. L’Atalanta tiene anche grazie alla grande partita di Demiral, con Immobile che non ha quasi mai l’occasione di tirare in porta. Un punto che senza dubbio non serve a nessuna, ma che per gli orobici rappresenta un ottimo risultato considerando le condizioni con cui è arrivata all’Olimpico. La squadra di Gasperini resta quart a 43 punti, con sole 2 lunghezze di vantaggio sulla Juventus che può scavalcarla domani col Milan, anche se avrà una partita in più. La Lazio invece sale a 36.

CLASSIFICA SERIE A: Inter 53; Milan 48; Napoli 46; Atalanta 43; Juventus 41; Fiorentina*, Lazio** 36; Roma 35; Verona** 33; Torino* 31; Empoli 29; Sassuolo 28; Bologna 27; Udinese 24; Spezia 22; Sampdoria 20; Venezia 18; Cagliari 16; Genoa** 13; Salernitana*

*una partita in meno
**una partita in più