PAGELLE e TABELLINO di Lazio-Atalanta 0-0: Zaccagni sfortunato, Demiral monumentale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:57

All’Olimpico pareggio senza gol tra biancocelesti e nerazzurri

demiral immobile lazio atalanta pagelle
Demiral © LaPresse

LAZIO (4-3-3)

Strakosha 6: Coinvolto spesso nella fase di costruzione. Attento tra i pali

Hysaj 6: L’intesa con Felipe Anderson non è delle migliori oggi. Quando può, attacca sulla destra. Dal 68’ Lazzari 6: Accelera e crea problemi sulla sua corsia.

Luiz Felipe 6: Sempre ruvido negli interventi. Comanda con autorità la difesa

Patric 6: Il centrale non è il suo ruolo naturale, ma se la cava egregiamente

Marusic 6: Si sovrappone all’occorrenza. Soldatino

Milinkovic 6,5: Classe, strapotere fisico e intelligenza tattica. Ha personalità e si nota

Leiva 5: L’assenza di Cataldi per squalifica si sente in fase di palleggio. Cala col passare dei minuti, ma non si arrende

Luis Alberto 5: Pecca di leziosità. Non accende la manovra della Lazio. Dal 78’ Basic sv

Felipe Anderson 5: Si accende e si spegne, ma le ombre sono più delle luci. Fantasma

Immobile 5,5: Non ha vita facile tra i difensori nerazzurri. Non rinuncia al pressing. Arriva poche volte al tiro

Zaccagni 6,5: Stringe i denti per l’infortunio alla caviglia. Dai suoi piedi nasce sempre qualcosa di pericoloso. Il palo gli nega la gioia del gol

All. Sarri 6: Senza Acerbi, Cataldi e Pedro ricorre alle seconde linee. La sua Lazio avrebbe potuto fare di più contro una squadra con diverse assenze

ATALANTA (3-4-2-1)
Musso 6: Sicuro nelle uscite. Non è chiamato a compiere grandi interventi. Il palo lo salva sul destro di Zaccagni

Djimsiti 6,5: Se serve, ricorre al fallo. Cerca l’anticipo sugli attaccanti laziali

Demiral 7: Bene nel gioco aereo. Grande prestazione in marcatura su Immobile

Palomino 6,5: Il duello con Felipe Anderosn è avvincente. E molto spesso lo vince

Zappacosta 5,5: Soffre le incursioni di Zaccagni, che lo costringe all’ammonizione. Si concede una sgroppata nella metà campo avversaria. Mestierante

Scalvini 6: Schierato a centrocampo, nonostante sia un difensore. Cerca di contrastare Milinkovic. Dal 60’ Maehle 6: Con il suo ingresso aumenta la spinta dell’Atalanta

Feuler 6: Corre in aiuto di Zappacosta quando Zaccagni accende il turbo. Risorsa

Pezzella 5,5: Ferma Hysaj con le cattive e rimedia un giallo. Lottatore

Pessina 6: Diligente e ordinato. Prova a farsi notare. Tira debole tra le braccia di Strakosha. Dall’84’ De Nipoti sv

Miranchuk 6: Fatica a muoversi tra le maglie biancocelesti. Nel secondo tempo trova qualche spunto in più. Esce per infortunio. Dal 69’ Toloi 6: Esperienza al servizio dei compagni

Piccoli 5,5: Si abbassa per ricevere il pallone. Gioca per la squadra. Dall’84’ Sidibe s.v.

All. Gasperini 6,5: Deve fare i conti con le assenze e mette in campo una formazione di emergenza che si batte fino all’ultimo

Arbitro Sozza 6: Dirige senza problemi una gara tranquilla.

Il tabellino di Lazio-Atalanta

LAZIO (4-3-3): Strakosha; Hysaj, Luiz Felipe, Patric, Marusic; Milinkovic, Leiva, Luis Alberto; Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni. A disp.: Reina, Adamonis, Lazzari, Vavro, Floriani Mussolini, Bertini, Basic, Jony, A. Anderson, Moro, Romero, Muriqi. All.: Sarri.

ATALANTA (3-4-2-1): Musso; Djimsiti, Demiral, Palomino; Zappacosta, Scalvini, Feuler, Pezzella; Pessina, Miranchuk; Piccoli. A disp.: Rossi, Sportiello, Toloi, Maehle, Olivieri, Panada, Giovane, De Nipoti, Sidibe. All.: Gasperini.

Arbitro Simone Sozza (sez. Seregno)
Note: Ammoniti: Pezzella (A), Zappacosta (A), Toloi (A)