Lazio-Atalanta, Gasperini su Ilicic: “E’ una situazione delicata”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:01

Il tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini ha parlato al termine della sfida contro la Lazio: le parole del tecnico bergamasco

Intervenuto a ‘Sky’ dopo Lazio-Atalanta, il tecnico bergamasco Gian Piero Gasperini ha parlato della situazione Ilicic: “Posso dire soltanto che ai ragazzi gli saremo sempre vicino. Sono cose personale”.

Gasperini
Gasperini

“Con Josip abbiamo avuto un rapporto di tanti anni, vivendo tante situazioni felici in campo. Lui è molto propositivo, è una persona assolutamente normale, la nostra testa è una giungla. Non è facile per gli psicologi e gli psichiatri e ancora meno per noi. Speriamo che al campo trovi soddisfazioni, non si è mai impegnato come quest’anno, non l’ho mai visto così. Come persona lo aspettiamo tutta la vita. Come calciatore la situazione è imprevedibile, una risposta non la posso dare certamente io se non la sanno i medici. Parlo stavolta e non ne parlerò più, perché è una cosa delicata”.

Successivamente a DAZN ha aggiunto: “Grande partita, siamo riusciti a limitare molto la Lazio. Abbiamo fatto una gara difensiva e nella ripresa c’era la possibilità di fare qualcosa in più, l’infortunio di Miranchuk ci ha tolto qualcosa”.

Lazio-Atalanta, Gasperini: “Molto contento di Scalvini”

SCALVINI – “Dovevo adattare un giocatore a centrocampo e l’ho fatto con Scardini perché come statura poteva essere utile e nelle giovanili aveva già giocato da centrocampista. Mi ha permesso di non spostare altri giocatori fuori ruolo. Sono molto contento di quello che ha fatto. In fase difensiva ha fatto tutto bene. Ha sbagliato pochissimo, è un ragazzo di prospettiva. Crescendo potrà fare più ruoli”.

ILICIC – “Non mi fa piacere parlare di questa situazione. Lo aspettiamo tutti. Ha degli alti e bassi. Ha avuto qualche problema nuovamente, ha una voglia di ripartire sempre. C’è la persona e il calciatore: in questo momento c’è da pensare alla persona e forse la cosa migliore è lasciarlo stare e parlare poco”.