Bufera Ronaldo, rottura totale: “Atto ipocrita, addio allo United garantito”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:37

Cristiano Ronaldo continua a far discutere e in Inghilterra non hanno affatto apprezzato il suo comportamento con Rangnick: il suo destino sembra segnato

Che segni o meno, Cristiano Ronaldo fa sempre discutere. Dopo gli anni alla Juventus in cui ci sono stati diversi episodi con il portoghese al centro delle polemiche, la musica non è cambiata al suo ritorno al Manchester United. Anche nel match contro il Brentford qualcosa è successo e ha fatto irritare parecchi tifosi e non solo.

ronaldo addio manchester rangnick
Ronaldo e Rangnick © LaPresse

Facciamo un passo indietro. Il Manchester United di Ralf Rangnick è in vantaggio 2-1 (la partita finirà 3-1) sul campo del Brentford nel match di campionato molto importante dopo un periodo deludente dei Red Devils. Ronaldo rientrata dopo alcune partite per un infortunio all’anca e poco dopo il 70′ Rangnick decide di sostituirlo con Maguire. Solo che il portoghese non la prende affatto bene e mostra tutto il suo disappunto, senza nascondere nulla, nei confronti della decisione del suo manager. Con cui c’è un abbraccio e una stretta di mano decisamente poco convinta. Anche perché CR7 in panchina continua a parlare e a rimarcare la sua insoddisfazione dopo aver accennato anche un ‘Perché mi hai sostituito?’

Ronaldo e la sostituzione: in Inghilterra furiosi con CR7 e Rangnick | L’addio è scontato

rangnick ronaldo manchester united sostituzione
Ronaldo e Rangnick © LaPresse

Tanto che le telecamere decidono di staccare dalla partita per posarsi sulle espressioni di Cristiano Ronaldo, che catalizza l’attenzione su di sé. Allora Rangnick lascia la sua postazione e va a colloquio con CR7 per provare a spiegarsi e calmarlo. Una scena che ai tifosi e ai tabloid inglesi non è affatto piaciuta ed è stata vista come una totale mancanza di rispetto da parte dell’ex Juventus, per il suo allenatore e i suoi compagni che si stavano ancora giocando una partita importante. Per tutti è stato un capriccio quello di Ronaldo, ma anche Rangnick è stato bersagliato. Secondo il ‘Sun’, infatti, il tedesco ha dimostrato – abbandonando la squadra per andare a parlare con Ronaldo – una evidente debolezza. E invece CR7,ha commesso l’atto di ipocrisia che sicuramente garantisce che lascerà il Manchester United quest’estate”.

Il discorso è molto chiaro. Se da una parte Rangnick non ha avuto polso, in ogni caso l’ex Red Bull il prossimo anno cambierà ruolo in società dando spazio a un altro allenatore. Ma il bivio che si presenterà in estate porterà a una sola direzione. Da una parte c’è da credere, scrive il tabloid, che Ronaldo farà di tutto per lasciare Old Trafford anche dopo le dichiarazioni di alcuni giorni fa in cui ha sottolineato di non avere intenzione di lottare per il sesto o settimo posto. Dall’altra, invece, il nuovo allenatore dovrà mettere le cose in chiaro con il campione di Madeira: dovrà esserci un solo capo e un solo leader, ovvero il manager. E chi non avrà un atteggiamento giusto dovrà andare via, per cui è difficile pensare che CR7 accetti di sottostare a determinate regole. Così l’addio sembra praticamente scritto in ogni caso. Anche nel postpartita Rangnick ha minimizzato: “Capisco che lui sia ambizioso, ma tornava da un infortunio. Con lui mai nessun problema”.