Offerta della Juventus per Vlahovic: risposta Ufficiale della Fiorentina

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:42

La vicenda Vlahovic continua a scatenare reazioni e polemiche: Barone parla di nuovo del serbo, stavolta uscendo allo scoperto sull’offerta della Juventus

Dusan Vlahovic è tornato prepotentemente a far parlare di sé, stavolta non per i gol e le giocate in campo. Il suo futuro tiene banco ormai da diverso tempo, le tappe sono state rese pubblice dalla Fiorentina, che ha in qualche modo messo alle strette il giocatore e il suo entourage.

vlahovic fiorentina barone juventus offerta
Vlahovic © LaPresse

Sia Commisso che Barone e Pradé hanno infatti ribadito più volte di aver formulato una proposta molto importante a Vlahovic, che sarebbe il giocatore più pagato nella storia della Fiorentina. Ma al tempo stesso la dirigenza toscana ha confermato come da parte del calciatore ci sia stato il rifiuto a firmare il rinnovo e, a quanto pare, anche di parlare in maniera chiara sul suo futuro. Una situazione che, visto il contratto in scadenza nel 2023, ha spinto i viola a considerare in maniera decisamente aperta qualsiasi proposta che arriverà sul loro tavolo. A partire, verosimilmente, da quella della Juventus, di cui lo stesso Barone ha parlato chiaramente.

Calciomercato, la Juventus e l’offerta per Vlahovic: parla Barone

vlahovic fiorentina juventus barone offerta
Vlahovic © LaPresse

Il direttore generale della Fiorentina, dopo aver rilasciato alcune dichiarazioni importanti ai giornali sulla pista Premier League e la volontà del club di cederlo anche – eventualmente – a gennaio, ha aggiunto altre parole. Al ‘TGR Toscana’, infatti, è stato interrogato direttamente sulla Juventus:Non abbiamo ricevuto proposte dalla Juventus per Vlahovic. Non sappiamo le intenzioni del giocatore, dovrà dircele prima o poi”, le parole di Joe Barone, braccio destro del presidente Commisso, in un’intervista che andrà in onda integralmente nell’edizione delle 14.

Non solo, perché il dirigente dei gigliati ha voluto sottolineare anche un altro aspetto, in difesa dell’operato suo e del patron: “Basta razzismo nei confronti miei e di Commisso”. Lo sfogo è dovuto alle critiche frequenti nei confronti della società, anche per alcune dichiarazioni rilasciate in questi giorni a cui ha fatto seguito un articolo su ‘La Gazzetta dello Sport’, querelato e denunciato dallo stesso Commisso in quanto per lo stesso numero uno della Fiorentina si trattava di una “grave, gratuita e intollerabile offesa alla mia reputazione, integrante un chiaro caso di diffamazione a mezzo stampa per via di allusione”.