Caso Milan-Spezia, bufera su Serra: “Necessaria la sospensione”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:25

Marco Serra al centro delle discussioni, dopo quanto successo in Milan-Spezia. Arriva anche il parere dell’ex arbitro: ecco il suo punto di vista

Quello che è successo ieri, nel tardo pomeriggio, a San Siro, nei minuti finali di Milan-Spezia è già entrato nella storia. E con lui, l’arbitro della gara, Marco Serra.

Caso Milan-Spezia, bufera su Serra: "Necessaria la sospensione"
Serra © LaPresse

I rossoneri, dopo una partita dominata e un rigore sbagliato, a cui ha posto rimedio Rafael Leao il minuto successivo, hanno prima pareggiato e poi perso contro gli uomini di Thiago Motta, fallendo il sorpasso sull’Inter – che comunque deve recuperare il match contro il Bologna della prima giornata di ritorno. Ciò che ha fatto gridare allo scandalo, però, non è tanto aver perso in extremis contro i liguri, quanto che, nei minuti di recupero, il Diavolo di Stefano Pioli era riuscito a guadagnare i tre punti fatidici per ‘beffare’ i cugini grazie a un gol di Junior Messias, prontamente annullato dal direttore di gara che aveva fischiato prima per un fallo al limite dell’area degli ospiti, non concedendo di fatto il vantaggio al Milan.

Per l’errore sono arrivate anche le scuse del diretto interessato, dal campo addirittura, e poi dell’Aia, l’Associazione italiana arbitri. Probabilmente il fischietto di Torino dovrà osservare qualche turno di stop prima di tornare ad arbitrare una partita di Serie A.

LEGGI ANCHE >>> CMIT TV | Gavillucci: “Serra va recuperato, non radiato. È già successo ad Orsato…”

Caso Milan-Spezia, le parole di Marelli su Serra

Caso Milan-Spezia, le parole di Marelli su Serra
Serra © LaPresse

Tra le tante accuse lanciate a Serra, però, c’è chi si schiera dalla sua parte, e chi se non un ex arbitro? Luca Marelli, ai microfoni di ‘Tutti convocati’, programma radiofonico condotto da Pier Luigi Pardo su Radio 24, ha voluto esprimere la sua vicinanza al ‘malcapitato’. “Questi errori capitano a tutti, l’ho passato anche io in una partita importante anche se in una categoria più bassa. So come ci si sente, ci ho messo dieci giorni buoni per assorbire la legnata”, ha iniziato il commentatore arbitrale di Dazn. Ma non solo. Marelli ha continuato dicendo che le “scuse dell’Aia” sono da prendere con le pinze: “Non ho visto comunicati ufficiali o dirigenti esprimere il concetto. Probabile Gervasoni abbia detto ai dirigenti del Milan ci dispiace. Son contrario alle scuse, sarebbero precedente pericoloso, ogni domenica ci sono errori”.

L’ex arbitro ha concluso il suo pensiero nel programma di Pardo sottolineando come, i turni di riposo, serviranno più a Serra che alle squadre che dovrà dirigere: “È la persona più affranta del mondo del calcio oggi – ha spiegato -. In questo caso c’è necessità di una sospensione, ma più per tutelarlo che per gli errori. Ci saranno 2-3 settimane”.