Juventus-Sampdoria, i social non perdonano: “Indifendibile, una sciagura”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:49

La Juventus al riposo in vantaggio sulla Sampdoria con una buona prestazione, ma i social continuano a scagliarsi in maniera veemente contro un bianconero

La  Juventus chiude avanti il primo tempo nell’ottavo di Coppa Italia contro la Sampdoria. La squadra di Allegri mette in campo una buona prestazione, una delle prime volte in cui il pallone sembra girare con discreta qualità e velocità. I bianconeri meritano il vantaggio, con il raddoppio annullato dal Var.

juventus sampdoria social kulusevski
Juventus © LaPresse

Nonostante la prova positiva della squadra, c’è qualcuno che proprio non riesce a ingranare. Si tratta di Dejan Kulusevski, che stasera gioca praticamente da seconda punta accanto a Morata, più vicino alla porta e soprattutto dentro l’area. Lo svedese però anche stasera non ha lo spunto decisivo, non riesce quasi mai a saltare l’uomo e anzi sbaglia qualche pallone di troppo. E i social lo castigano in maniera decisamente cruda: “Bisogna venderlo finché ha mercato, diventa peggio di Bernardeschi”, “Sbaglia anche tutti i movimenti, mai vista involuzione peggiore”, “Mi chiedo se sia a conoscenza che nel calcio i passaggi non si fanno all’indietro come nel rugby”, scrivono i tifosi su Twitter.

Juventus-Sampdoria, Kulusevski bersagliato: “Via prima che sia troppo tardi”

juventus kulusevski sampdoria
Juventus © LaPresse

I supporters della Juventus sono a metà tra la rassegnazione, la delusione e ovviamente l’ironia che nelle ultime partite sembra subentrata. “A Kulusevski non chiederei nemmeno di reggermi la birra per un secondo“, “È indifendibile”, “Un ex giocatore a 21 anni”, “Una sciagura“, “Da radiare”, la pioggia di commenti contro il numero 44. “Più lo guardo e meno vedo questo fantomatico ‘talento cristallino’. Non tira mai, tutto storto, utilizza solo un piede, non è forte fisicamente nei duelli… Tutti possono migliorare, ma aspettare invano un giocatore che secondo me qui non può trovare la sua dimensione…”, l’analisi di un altro tifoso. “Incombatibile col calcio giocato”, “Anche nella nostra miglior prestazione è inguardabile”, continuano poi gli altri messaggi.