PAGELLE E TABELLINO MILAN-SPEZIA 1-2: Leao non basta. Arbitro e Diaz bocciati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:38

Voti di Milan-Spezia, match di San Siro valido per la ventiduesima giornata di Serie A

In un San Siro praticamente vuoto, con soli 5000 tifosi, il Milan nel corso del primo tempo crea tanto ma trova il gol solamente nel finale con Rafael Leao, davvero ispirato. Prima un calcio di rigore sbagliato da Theo Hernandez

Pagelle Milan-Spezia - 20220117 - calciomercato.it
Milan-Spezia ©LaPresse

Nel secondo tempo, Thiago Motta pesca la carta Agudelo, che trova subito il gol del pareggio. Nel finale arriva il clamoroso gol della vittoria Gyasi. Da evidenziare la prova per nulla all’altezza dell’arbitro

Ecco i voti:

MILAN
Maignan 6,5 – Attento quando nel corso del primo tempo si trova davanti Reca. Resta in piedi, così come quando dice no ad Amian. Non può nulla sui due gol subiti.

Florenzi 5,5 – Prova senza sbavature per l’ex terzino, che però spinge meno rispetto alle ultime uscite Dal 70′ Calabria 6 – Entra col giusto piglio in campo.

Kalulu 5 – Una partita praticamente perfetta per più di 90 minuti. E’ colpevole in occasione dell’ultima azione che porta il successo allo Spezia, facendo soffiare il pallone da Agudelo.

Gabbia 5 -La sua prova è macchiata da una disattenzione, in cui è costretto a commettere fallo, facendosi ammonire. Anche nel finale non è attento.

Hernandez 5 – Non è il solito treno sulla fascia. Ha sulla coscienza il rigore sbagliato.

Krunic 5,5 – Come il compagno di reparto fatica a dare una mano in fase di impostazione. Ha il guizzo di lanciare Leao per il gol del vantaggio, poi sparisce dal campo

Bakayoko 4,5 – Nel corso del primo tempo il centrocampista francese recupera tanti palloni ma fatica ad impostare. Nella ripresa, in occasione del gol dell’1 a 1 dello Spezia non riesce a seguire Agudelo, risultando tra i principali colpevoli.

Saelemaekers 5,5 – Rispetto alle ultime uscite è sempre nel vivo del gioco. Il belga però stasera è portato ad esagerare, sprecando parecchio. Il suo match termina con Provedel che gli nega la gioia del gol. Dal 57′ Messias 5,5 – Dopo aver sprecato tanto, trova il gol del 2 a 1 ma a gioco fermo. Da rivedere

Diaz 4 – Nel primo tempo si muove tanto, faticando però a trovare la giocata utile. Nella seconda frazione di gioco sparisce completamente dal terreno di gioco. Dal 70′ Giroud 6 – Il francese ci mette la giusta voglia. Non ha l’occasione giusta per trovare la rete

Leao 7  – E’ particolarmente ispirato. Al portoghese riesce davvero tutto. E’ di un altro livello e lo dimostro saltando sistematicamente i suoi avversari. Dall’83’ Rebic s.v.

Ibrahimovic 5 – Ha diverse palle buone per trovare il gol ma spreca tanto. E’ sfortunato quando colpisce la traversa

All. Pioli 5,5 – Il suo Milan perde contro lo Spezia. Tanta sfortuna ma forse anche lui avrebbe potuto far di più.

SPEZIA
Provedel 7,5 – Ha sulla coscienza un rigore e il rinvio sbagliato che ha portato al gol del vantaggio rossonero ma sono almeno quattro le parate decisive.

Amian 5,5  – E’ costantemente in difficoltà quando deve fare i conti con Leao. Meglio quando è chiamato a spingere in avanti.

Erlic 7 – Soprattutto nel secondo tempo domina sulle palle alte. Se lo Spezia non affonda è anche merito

Nikolaou 5,5 – Da un suo tocco maldestro nasce il gol del vantaggio del Milan. In generale fatica parecchio contro gli attacchi rossoneri. Meglio nel finale di gara.

Reca 6 – Accompagna bene l’azione. Ha pure una buona palla per trovare la rete ma si fa ipnotizzare da Mike Maignan. Dal 76′ Ferrer s.v

Maggiore 5,5 – Non dà la qualità che ci si aspetta dal centrocampista italiano. Fatica anche a trovare la giusta posizione in campo. Dall’80 Kovalenko 6,5 – Ha il tempo per fornire l’assist della vittoria a Gyasi

Kiwior 5 – E’ praticamente un difensore aggiunto ma soffre parecchio nell’uno contro uno, facendosi saltare troppo spesso.

Bastoni 6,5 – A destra o a sinistra per il numero 20 non fa differenza. Gioca una partita di sostanza e qualità.

Gyasi 7 –  Nonostante sia un attaccante, pensa più a difendere che ad attaccare. Dalle sue parti d’altronde ci sono Leao ed Hernandez. Rischia costantemente il secondo giallo ma l’arbitro lo grazia e nel finale trova un gol clamoroso

Manaj 5  – Il numero nove di Thiago Motta non la vede praticamente mai per tutta la partita. Non riesce nemmeno a far salire la squadra. Dal 57′ Agudelo 7,5 – E’ davvero scatenato il giocatore di Thiago Motta. Gettato nel mischia, trova subito il gol del pareggio e poi si scatena in velocità quando ha campo davanti. Ci mette lo zampino sulla rete della vittoria di Gyasi.

Verde 6,5 – E’ poco presente in fase offensiva ma è ordinato e ha il merito di servire l’assist per il gol di Agudelo

All. Motta 7 – Ha il grandissimo merito di indovinare i cambi. Agudelo e Kovalenko risultano decisivi nella vittoria di San Siro.

Serra 3 – Un arbitro non all’altezza di San Siro. Incomprensibile la gestione dei cartellini ma il gol non concesso al Milan, per non aver concesso il vantaggio, è davvero clamoroso. Non aveva nemmeno visto il rigore per i rossoneri

TABELLINO
MILAN-SPEZIA 1-2
MILAN (4-2-3-1): Maignan; Florenzi, Kalulu, Gabbia, Hernández; Krunić, Bakayoko; Saelemaekers, Díaz, Leão; Ibrahimović. A disp.: Mirante, Tătăruşanu; Calabria, Stanga; Castillejo, Di Gesù, Messias; Giroud, Maldini, Rebić. All.: Pioli.

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Amian, Erlić, Nikolaou, Reca; Maggiore, Kiwior, Bastoni; Gyasi, Manaj, Verde. A disp.: Zoet, Zovko; Bertola, Ferrer, Hristov; Agudelo, Kovalenko, Sala, Sher; Antiste, Nzola, Strelec. All.: Thiago Motta.

Arbitro: Serra di Torino.
GOL: 45′ Leao (M), 65′ Agudelo (S), 95′ Gyasi
AMMONITI: 18′ Gyasi (S), 22′ Kalulu (M), 31′ Kiwior (S), 44′ Provedel (S), 61′ Gabbia (M), 64′ Maggiore (S)
ESPULSI