Juventus, grave infortunio Chiesa | Scelto il sostituto per gennaio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:37

L’infortunio di Federico Chiesa complica i piani della Juventus, ecco la prossima mossa dei bianconeri sul mercato

La Juventus esce dall’Olimpico di Roma con una vittoria pesantissima in rimonta per 4-3, fondamentale per rimanere agganciata al treno Champions. Ma i bianconeri pagano a caro prezzo il successo con i giallorossi.

Juventus, infortunio Chiesa | Decisione presa sul sostituto
L’infortunio di Federico Chiesa in Roma-Juventus © LaPresse

Non soltanto l’assenza di Cuadrado e de Ligt nella Supercoppa contro l’Inter per squalifica. Il verdetto sull’infortunio di Federico Chiesa, stamani, è stato infatti impietoso. L’attaccante ha riportato la rottura del crociato del ginocchio sinistro. Vale a dire, stagione finita per lui. Massimiliano Allegri perde una delle armi principali, che si era già rivelato importantissimo in più occasioni, l’ultima contro il Napoli, siglando il gol del pareggio ed evitando una sconfitta che avrebbe potuto complicare notevolmente il cammino in campionato. Adesso, la Juventus dovrà trovare alternative al talento della Nazionale – che ovviamente salterà anche gli spareggi per Qatar 2022 a marzo, brutta notizia anche per il Ct Mancini – che sia tra le risorse interne o sul mercato.

Calciomercato Juventus, Chiesa out fino a fine stagione: la soluzione è Muriel

Juventus, infortunio Chiesa | Decisione presa sul sostituto
Muriel © LaPresse

Su Telegram, nel consueto sondaggio giornaliero, Calciomercato.it ha tratteggiato i vari scenari. Verdetto molto equilibrato, alla fine, per una lieve maggioranza di votanti (31%) bisognerebbe andare subito all’assalto dell’Atalanta per Muriel. Difficilmente i nerazzurri lo lascerebbero partire, ma i tifosi bianconeri e non solo ritengono che un investimento importante sarebbe necessario.

Juventus, infortunio Chiesa | Decisione presa sul sostituto
Sondaggio Telegram (screen shot)

Il 30%, invece, ritiene che il sostituto naturale di Chiesa sarebbe già in casa. Kulusevski, per il quale finora si era ipotizzata la partenza, dovrebbe rimanere ed essere valorizzato. Non viene dimenticato nemmeno Dembelé, che però convince leggermente meno come nome sul mercato e raccoglie il 27% dei voti. Poco esaltante viene ritenuto il nome di Martial, che raccoglie appena il 10% delle preferenze.