Juventus, UFFICIALE Chiesa | Esito degli esami e tempi di recupero

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:19

La Juventus ha diramato un comunicato ufficiale sulle condizioni di Federico Chiesa: l’esito degli esami e i tempi di recupero

Tutti i tifosi bianconeri hanno tremato nell’esatto istante in cui Federico Chiesa ha urlato di dolore: la sensazione è stata subito di un infortunio piuttosto serio.

Juventus, UFFICIALE Chiesa | Esito degli esami e tempi di recupero
Federico Chiesa ©LaPresse

In mattinata l’esterno della Nazionale è arrivato J-Medical, accompagnato da suo papà Enrico, per sottoporsi a tutti gli esami del caso. Ora è arrivata la comunicazione ufficiale della Juventus sull’entità dell’infortunio subito contro la Roma e sui tempi di recupero prima che Allegri possa avere ancora a disposizione l’ex Fiorentina. Come trapelava, per l’esterno si tratta di lesione del crociato e dovrà stare fuori per parecchi mesi: “Nel corso della partita di ieri Federico Chiesa ha riportato un trauma contusivo distorsivo del ginocchio sinistro. Gli accertamenti diagnostici eseguiti questa mattina presso il J|Medical hanno evidenziato la lesione del legamento crociato anteriore. Sarà necessario intervenire chirurgicamente nei prossimi giorni”, la nota ufficiale della Juventus.

Juventus, infortunio Chiesa: crociato ko | I tempi di recupero

Juventus, UFFICIALE Chiesa | Esito degli esami e tempi di recupero
Federico Chiesa ©LaPresse

Confermate quindi le impressioni negative che già erano arrivate ieri sera nell’immediato post Roma-Juventus. Chiesa dovrà stare fermo verosimilmente almeno sei mesi, saltando tutto il resto della stagione e chiaramente anche il playoff per andare ai Mondiali con l’Italia. Una tegola pesantissima sia per Allegri che per Mancini, che – in caso di qualificazione a Qatar 2022 – dovrà comunque sperare di recuperarlo al top. Ora sarà anche da valutare se e come eventualmente la Juventus si muoverà sul mercato in questo mese di gennaio.

Chiesa si è infortunato ieri sera nel match contro la Roma all’Olimpico, ma la sua partita effettiva è durata meno di mezz’ora. In uno scontro di gioco con Smalling sulla trequarti, l’esterno della Juventus è rimasto a terra dopo che il suo ginocchio ha subito un movimento innaturale. Il giocatore azzurro è uscito dal campo dopo l’intervento dello staff medico e poi ha provato anche a rientrare. Ma subito è stato costretto ad arrendersi, con Kulusevski che è poi entrato al suo posto. Rientrerà ormai nella prossima stagione, lasciando Allegri senza quello che probabilmente – insieme a Dybala – è il suo giocatore più forte.