Roma-Juventus, Landucci: “Ci abbiamo creduto. Chiesa e Bonucci con l’Inter? Vi spiego”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:19

Il vice di Allegri parla dopo la clamorosa rimonta in casa della Roma: le parole di Landucci nel post partita della sua Juventus in Serie A

Una partita folle all’Olimpico, con la Juventus che rimonta da 1-3 a 4-3. Il secondo di Allegri, Marco Landucci, ha commentato la vittoria in rimonta su Mourinho in conferenza stampa.

Juventus, le parole di Landucci
Maurizio Landucci © LaPresse

“Ci speravo. Il gol del 2-3 ci ha dato morale perché eravamo in difficoltà e siamo ripartiti. Non abbiamo iniziato bene in entrambi i tempi e poi abbiamo fatto una buona gara, la squadra ci ha creduto e il calcio è bello anche per questo. Bella vittoria, siamo contenti. Anche sui calci piazzati abbiamo difeso meglio, sul gol sono stati bravissimi sia Veretout che Abraham”.

Poi sugli infortunati: “Chiesa verrò valutato domani, ha una distorsione al ginocchio, ma non sono un medico. Anche per Bonucci domani faremo il punto della situazione, c’è anche Danilo che ha ricominciato a lavorare con noi. Ora ci godiamo la vittoria, poi valuteremo gli errori e le cose belle. Ci abbiamo creduto, l’abbiamo ribaltata. Le assenze contro l’Inter? Cercheremo di mettere in campo la nostra formazione, teniamo molto a questa coppa. Sul regolamento delle squalifiche non posso parlare, c’è un regolamento e va rispettato”.

Roma-Juventus, Landucci su Allegri

Sulla scelta di lavorare insieme ad Allegri: “Nella vita ho fatto tanti errori, ma lui l’ho scelto e sono stato anche fortunato. Sono contento della scelta che ho fatto, sono 15-16 anni che siamo insieme, abbiamo cominciato a Grosseto. Oggi eravamo tutto lo staff, ho detto a Max che eravamo in quattro e avremmo cercato di farne uno. La Roma è una grande squadra, ha giocatori forti, vincerla così è ancora più bella. Andiamo avanti sul lavoro, parliamo poco, le chiacchiere se le porta il vento. Dobbiamo lavorare e migliorare, è l’unica ricetta”.