PAGELLE e TABELLINO Inter-Lazio | Super Bastoni, fantasma Felipe Anderson

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:42

Inter-Lazio: pagelle e tabellino del primo tempo del match di San Siro valevole per la 21° giornata del campionato di Serie A. Skriniar e Bastoni trascinano la squadra di Inzaghi

Dimostrazione di forza dell’Inter contro la Lazio, con la squadra dell’ex Inzaghi che centra l’ottava vittoria consecutiva in campionato e risorpassa i cugini del Milan in vetta alla classifica.

Inter Lazio Sanchez
Sanchez in azione ©LaPresse

Bastoni si prende la scena: eurogol e assist vincente per Skriniar per il difensore della Nazionale, per distacco il migliore in campo. Alla Lazio non basta il solito guizzo di Immobile, male Felipe Anderson. Handanovic sbaglia sul gol del bomber laziale, Sanchez è una delizia nello scacchiere di Inzaghi.

LEGGI ANCHE >>> Primo tempo Inter-Lazio, voti e tabellino | Immobile rapace, Handanovic a vuoto

Le pagelle di Inter-Lazio: delizia Sanchez, Immobile non basta a Sarri

INTER 

Handanovic 5 – Protagonista in negativo sul pareggio di Immobile: si fa trovare impreparato e liscia il pallone.

Skriniar 6,5 – Bene fino alla rete di Immobile: imperdonabile la distrazione sul centravanti biancoceleste. Si riscatta con gli interessi con lo splendido colpo di testa che rilancia l’Inter in vetta.

De Vrij 5,5 – Non è nella sua serata migliore. Partecipa alla ‘frittata’ nerazzurra sulla zampata di Immobile. Gioca con maggiore attenzione nella ripresa.

Bastoni 8 – Eurogol ad aprire le marcature, il primo stagionale. Il migliore della difesa di casa, dà una mano anche in avanti. Non sazio, ci mette lo zampino anche sul centro di Skriniar: l’uomo del match.

Dumfries 5,5 – Serve alla perfezione Lautaro nel primo tempo, ad inizio ripresa manca di freddezza davanti a Strakosha (Dal 77′ Darmian sv).

Barella 6,5 – Sempre prezioso, non si risparmia in ogni zona del campo tra qualità e quantità. Perde solo un po’ di lucidità nel finale (Dal 83′ Vidal sv).

Brozovic 6,5 – Non benissimo dopo lo start, poi inizia a macinare chilometri e a far girare l’Inter da par suo.

Gagliardini 6 – Utile il suo contributo mediana. Lavoro sporco, copre le spalle a Perisic e Bastoni.

Perisic 5,5 – Stavolta gli manca il guizzo. Nel primo tempo poteva sfruttare meglio il cross al bacio di Barella (Dall’83’ Dimarco sv).

Sanchez 7 – Gioca a tutto campo e delizia con giocate di classe il pubblico di San Siro. Fisicamente sta alla grande e in campo si vede: un titolare aggiunto per Inzaghi (Dal 73′ Correa 5,5 – Non entra bene in partita, perde diversi palloni).

Lautaro Martinez 6,5 – Il VAR per pochi centimetri gli nega l’urlo del vantaggio. Sbatte contro Strakosha ma è vivo e minaccioso negli ultimi sedici metri (Dal 73′ Dzeko 6 – Mette minuti nelle gambe).

All. Inzaghi 7 – Riscatta il ko dell’andata contro la sua ex, ritrovando la vetta della classifica a scapito dei cugini del Milan. Tre punti meritati, con l’Inter che ha l’unica pecca di non chiuderla prima. Ottava vittoria consecutiva e dimostrazione di forza: adesso l’assalto alla Supercoppa.

Inter Lazio
Inter-Lazio @LaPresse

LAZIO

Strakosha 6 – Super parata sulla girata al volo di Martinez. Infilato incolpevolmente dal sinistro chirurgico di Bastoni. Reattivo.

Hysaj 5 – Si dimentica degli avversari alle sue spalle in un paio di situazioni. Esce in ritardo su Bastoni che libera il sinistro. Distratto. (Dall’80’ Lazzari sv).

Luiz Felipe 5,5 – Ruvido nelle entrate. Deciso nel gioco aereo. Se la cava come può su Martinez. Salva un gol sulla linea su Dzeko. Coraggioso.

Radu 5,5 – Torna titolare complice l’infortunio di Acerbi. L’intesa con Luiz Felipe non può essere delle migliori, ma non si arrende. Veterano.

Marusic 6 – Spinge poco e si concentra sulla fase difensiva. Nella ripresa affonda di più. Soldatino.

Milinkovic 6 – Mette il fisico nei constatasti. Limitato dal pressing di Gagliardini. Cresce col passare dei minuti. Sergente.

Cataldi 6,5 – Partita di grande sacrificio. Cerca la giocata di prima, chiude le linee di passaggio. Suo l’assist col contagiri per Immobile. Guerriero. (Dal 67’ Lucas Leiva 5 – Fa quello che può).

Basic 5 – La quantità c’è, la qualità no. Sbaglia qualche passaggio di troppo. È reduce da un problema fisico e si vede. Intermittente. (Dal 67’ Luis Alberto 5 – Combina poco o nulla).

Pedro 6 – Attacca e ripiega con l’entusiasmo di un ragazzino. Sempre pericoloso. Indemoniato.

Immobile 7 – Svaria su tutto il fronte offensivo. Alla prima occasione colpisce. Bomber.

Felipe Anderson 5 – Fuori dal gioco con pochi spunti e iniziative. Da lui ci si aspetta sempre qualcosa in più. Fantasma. (Dal 60’ Zaccagni 5 – Il suo ingresso non lascia il segno).

All. Sarri 6 – La sua squadra è compatta, gioca senza scoprirsi, ma alla lunga subisce la qualità dell’Inter.

Arbitro: Pairetto 5 – Fa parecchia confusione: l’emblema della sua serata è il pasticcio su Radu e Zaccagni nel secondo tempo.

TABELLINO

INTER-LAZIO 2-1
30′ Bastoni; 35′ Immobile (L); 67′ Skriniar

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Dumfries (77′ Darmian), Barella (83′ Vidal), Brozovic, Gagliardini, Perisic (83′ Dimarco); Lautaro Martinez (73′ Dzeko), Sanchez (73′ Correa). A disposizione: Radu, Rovida, Ranocchia, D’Ambrosio, Kolarov, Vecino, Sensi, Curatolo. Allenatore: Inzaghi

Lazio (4-3-3): Strakosha; Hysaj (80′ Lazzari), Luiz Felipe, Radu, Marusic; Milinkovic-Savic, Cataldi (69′  Lucas Leiva), Luis Basic (69′ Luis Alberto); Felipe Anderson (60′ Zaccagni), Immobile, Pedro. A disposizione: Reina, Adamonis, Patric, Vavro, Jony, Raul Moro, André Anderson, Muriqi. Allenatore: Sarri

Arbitro: Pairetto (sez. Nichelino)
VAR: Aureliano
Ammoniti: Luiz Felipe (L), Basic (L), Radu (L), Zaccagni (L)
Espulsi:
Note: recupero 1′ e 4′; spettatori 29.471