Manchester United | Pugnalata Cristiano Ronaldo: “Fuori squadra”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:13

Momento difficile per il Manchester United e Cristiano Ronaldo e c’è chi vede il portoghese finire fuori squadra

Settimo in classifica, il Manchester United è attualmente fuori dalla prossima Champions League. Non certo questo l’obiettivo per il quale Cristiano Ronaldo è tornato in Premier League dicendo addio alla Juventus in estate.

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo © LaPresse

Il portoghese dal punto di vista personale continua ad avere un rendimento in linea con la aspettative (14 gol in 21 partite, una rete ogni 119 minuti giocati) ma il feeling con la squadra sembra non decollare. A dimostrarlo anche i continui scatti di nervosismo di cui CR7 si è reso protagonista in campo quando le cose per lo United non vanno bene. L’arrivo di Rangnick non ha cambiato le cose e c’è vede un Ronaldo fuori dalla squadra per far decollare nuovamente il Manchester. Sarebbe questa la situazione perfetta per consentire ai ‘Red Devils’ di trovare la quadra e rialzarsi in classifica.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, Ronaldo rovina la Juventus | Assalto United

Manchester United, la sentenza: “Ronaldo fuori squadra”

Cristiano Ronaldo e Cavani
Cristiano Ronaldo e Cavani © LaPresse

A parlare della situazione del Manchester United e quindi di Ronaldo è l’ex centrocampista ginelse Paul Merson a ‘Sportskeeda’ e le sue parole non sono certo al miele: “Con lo United non si sa mai cosa può succedere. Secodno me non finiranno tra le prime quattro: sono distanti e se riusciranno ad arrivare quarti sarà stata una grande stagione per loro”.

Parole non certo di fiducia, così come quelle rivolte a Ronaldo: “Credo fortemente che debba essere lasciato fuori squadra. Non penso che accadrà, ma Cavani dovrebbe prendere il suo posto in attacco con Jadon Sancho, Marcus Rashford e Mason Greenwood in lizza per i posti sulle fasce”. Un vero ribaltone che dovrebbe riguardare anche il rapporto negli spogliatoi: “C’è qualcosa che non va – sentenzia Merson -. Penso che ci siano molte cose dietro le quinte”.