Attacco durissimo all’attaccante: “Non sa neanche dove si trova”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:42

La giornata di Serie A continua a regalare emozioni, ma non solo sul campo. L’allenatore esprime parole dure nei confronti dell’attaccante dopo il match di oggi

Non è stata una bella giornata per il Sassuolo. I neroverdi sono crollati in casa contro il Bologna con il punteggio di 0-3. Un risultato inaspettato e duro da digerire per i padroni di casa, che in tante occasioni hanno sorpreso contro le big in questa stagione.

Attacco durissimo all'attaccante: "Non sa neanche dove si trova"
Sassuolo-Bologna © LaPresse

Nel post-partita, sono arrivate le dichiarazioni di Alessio Dionisi ai microfoni di ‘DAZN’. E non sono proprio lusinghiere nei confronti di Jeremie Boga: “Mi dispiace, perché non ero soddisfatto delle sue ultime prestazioni, anche se per uno come lui non è facile entrare a partita in corso. Oggi ho provato a farlo giocare dal primo minuto, lasciando inizialmente fuori Raspadori e sapendo che lui a partita in corso, invece, fa sempre bene”. Poi arriva la stoccata nei confronti di Boga: “Lui con la testa ora non sa neanche dove si trova, magari queste chiacchiere su di lui da luglio probabilmente non riesce a tenerle fuori. Magari le riporta anche nelle prestazioni”. Poi continua la sua disamina: “È un ottimo giocatore, lo conosciamo tutti per le su qualità. Peccato, perché oggi avrebbe potuto fare la differenza nel primo tempo, ma non c’è riuscito”.

LEGGI ANCHE >>> CM.IT | Napoli, contatti con i vertici arbitrali dopo la gara col Sassuolo

Sassuolo-Bologna, le parole di Dionisi su Boga

Attacco durissimo all'attaccante: "Non sa neanche dove si trova"
Boga © LaPresse
Attacco durissimo all'attaccante: "Non sa neanche dove si trova"
Boga © LaPresse

I risvolti sul calciomercato sono chiari, ma Dionisi smorza i toni per quanto riguarda l’attaccante: “Se fossi andato dietro alle chiacchiere che si fanno, oggi avrebbe giocato Defrel o Raspadori. Mi aspettavo tanto da lui, ma rimane un ragazzo di 24 anni, un ragazzo sensibile. Oggi è un giocatore del Sassuolo e lo sarà anche domani”.