Coronavirus, allarme variante Omicron | Tornano le porte chiuse, svolta tv

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:44

Coronavirus, l’incidenza della variante Omicron può riportare le porte chiuse negli stadi: cambia anche il piano delle dirette tv

Sono settimane davvero delicate in tutta Europa per il nuovo aumento di contagi da coronavirus. Anche nel nostro paese i casi e i ricoveri ospedalieri stanno tornando a salire, la variante Omicron incombe e preoccupa gli esperti e non solo.

Coronavirus, allarme variante Omicron | Tornano le porte chiuse, svolta tv
pallone Serie A © LaPresse

Il mondo del calcio non può ovviamente osservare passivamente quanto sta accadendo. Al punto che sta tornando in auge l’ipotesi degli stadi a porte chiuse, i prossimi giorni in questo senso saranno decisivi.

Coronavirus, la Premier League fronteggia l’emergenza: lunedì la riunione decisiva

Coronavirus, allarme variante Omicron | Tornano le porte chiuse, svolta tv
Old Trafford di Manchester © LaPresse

La misura potrebbe essere attuata in Premier League, a seguito dei numerosi focolai riscontrati non solo nelle città ma anche all’interno delle squadre, che, come noto, hanno portato al rinvio di svariate partite nelle ultime settimane. La situazione negli stadi a questo punto appare preoccupante e si vuole evitare la creazione di ulteriori focolai che potrebbero risultare incontrollabili.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, Fondazione GIMBE: “Fase critica, ospedali a rischio”

Stando al ‘Daily Mail’, si sta valutando, per l’inizio del 2022, la reintroduzione delle porte chiuse negli impianti. Il tutto andrebbe a incidere anche sulla calendarizzazione delle partite e sulla trasmissione delle stesse in tv. Gli orari verrebbero nuovamente scaglionati e alcuni diritti potrebbero essere ceduti anche alla BBC e ad Amazon Prime, oltre che a Sky Sports e BT Sport che già li detengono.

La Premier League non vorrebbe arrivare a tanto, ma attende a questo punto le decisioni da parte del governo, che valuterà gli ultimi dati sulla diffusione della variante Omicron nel Regno Unito e sull’efficacia dei vaccini nel contrastarla. Il periodo natalizio, da questo punto di vista, potrebbe essere cruciale e se la situazione lo richiedesse portare a nuove restrizioni generalizzate per l’inizio dell’anno nuovo. I giocatori di tutte le squadre sono stati esortati nuovamente a vaccinarsi per il bene collettivo. Intanto, per lunedì è prevista una riunione d’urgenza tra i dirigenti delle squadre. A seguire, le 20 squadre si riuniranno anche alla presenza dei capitani, per decidere il da farsi.