La big ora trema, UFFICIALE: cinque positivi al COVID

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:43

E’ emergenza Covid con il mondo del calcio che torna a tremare: per la big europea cinque nuovi positivi al coronavirus

Sembrava fosse una questione destinata a terminare ed invece il Covid è tornato prepotentemente a prendersi la scena anche nel mondo del calcio.

Rodryo Bastoni
Rodrygo in campo contro l’Inter © LaPresse

La Premier League vede diversi match rinviati per la presenza di un numero considerevole di positivi al coronavirus ed ora anche il Real Madrid deve fare i conti con un focolaio.

Il club spagnolo ha, infatti, diramato un comunicato per annunciare la presenza di cinque positivi nel gruppo squadra. Quattro i calciatori coinvolti: si tratta di Asensio, Bale, Lunin e Rodrygo. Positivo anche Davide Ancelotti, primo assistente tecnico del club e figlio dell’allenatore di Reggiolo. Una vera emergenza quella dei blancos considerato che erano già risultati positivi Modric e Marcelo.

LEGGI ANCHE >>> Problemi ai polmoni dopo il Covid | Kimmich torna nel 2022

Covid, emergenza Real Madrid e la Premier è in allarme

Antonio Conte
Antonio Conte © LaPresse

I cinque positivi nella prima squadra del Real Madrid tra calciatori e staff tecnico arrivano in un momento in cui la questione Covid è tornata alla ribalta nel mondo del calcio, soprattutto in Premier League. Il campionato inglese è alla prese con una recrudescenza dei contagi che sta creando non pochi problemi. Il Tottenham non ha potuto giocare l’ultima gara della fase a gironi contro il Rennes e ora potrebbe essere escluso dalla competizione.

Ma oltre a ciò sono diverse le partite della Premier già rinviate per Covid: Leicester-Tottenham e Brighton-Manchester United sono le ultime due gare posticipate per la presenza di diversi calciatori contagiati dal coronavirus. Una situazione che ha fatto paventare anche la possibilità di una sospensione del campionato, smentita però dalla Premier League: “Prendiamo atto che numerosi club stanno affrontando una situazione problematica dovuta ai contagi da Covid-19, ma l’intenzione è continuare con il calendario corrente con le partite disputate in sicurezza. La salute e il benessere di tutte le persone coinvolte resta la nostra priorità”.

Al momento nel massimo campionato inglese sono otto i club che hanno più di un calciatore positivo al Covid: soltanto il Brentford conta ben tredici casi.