Inter, Tapiro d’Oro a Inzaghi | Il motivo e la reazione dell’allenatore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:02

Simone Inzaghi è primo in classifica, ma l’allenatore dell’Inter si è visto recapitare il temuto Tapiro d’Oro. Il motivo e la reazione del tecnico

Il Milan pareggia contro l’Udinese e l’Inter ha la grande occasione di superare i cugini in classifica. Simone Inzaghi e i suoi uomini hanno conquistato i tre punti contro il Cagliari, volando in prima posizione.

Inter, Tapiro d'Oro a Inzaghi | Il motivo e la reazione dell'allenatore
Tapiro a Inzaghi

Momento d’oro, dunque, per i nerazzurri, almeno in Serie A. La Beneamata ora vuole consolidare la vetta della classifica, nonostante proprio il Milan, l’Atalanta e il Napoli che non hanno alcuna intenzione di arrendersi. Eppure, oltre al dolce, c’è anche un po’ d’amaro per Inzaghi. Infatti, al tecnico è stato dato il Tapiro d’Oro da parte di ‘Striscia la Notizia’. Il famoso ‘premio’ ha un motivo ben chiaro, ma è stata l’occasione anche per qualche domanda interessante da parte di Valerio Staffelli. Ecco cosa è successo.

LEGGI ANCHE >>> CMIT TV | Inter a Pif, Grassia: “Mi risulta un’accelerazione nella trattativa”

Inzaghi, Tapiro d’Oro per Inzaghi dopo il sorteggio di Champions League

Inzaghi, Tapiro d'Oro per Inzaghi dopo il sorteggio di Champions League
Inzaghi ©LaPresse

L’inizio di settimana è stato segnato anche dal caos relativo i sorteggi di Champions League. L’Inter aveva pescato prima l’Ajax, ma poi, dopo il ricorso vinto dall’Atletico Madrid in seguito all’errore relativo la pallina del Manchester United, i nerazzurri sono stati abbinati al Liverpool. Dopo la beffa arrivata da Nyon, la redazione di Striscia La Notizia ha deciso di assegnare il Tapiro a Inzaghi. E il tecnico lo sospettava, anzi pare l’abbia detto subito dopo aver beccato i Reds.

Valerio Staffelli tratta l’argomento con la consueta ironia e chiede all’allenatore: “Preferirebbe uscire con il Liverpool o con Diletta Leotta?”. La risposta del tecnico non lascia spazio a interpretazioni: “Con mia moglie”. Poi l’allenatore parla in maniera specifica del sorteggio di Champions League: “Non era andata bene nemmeno al primo giro, ma il secondo è stato sicuramente peggio. Ci penseremo a febbraio, ma ce la giocheremo”.