Serie A, Roma-Spezia 2-0: colpiscono i difensori, Mourinho sorride

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:41

Serie A, Roma-Spezia 2-0: i giallorossi vincono il posticipo con due reti dei centrali, aggancio alla Juve al sesto posto

Dopo due sconfitte consecutive, torna alla vittoria la Roma, che nel monday night all’Olimpico batte 2-0 lo Spezia, trovando tre punti preziosi per rilanciarsi. Missione compiuta per Mourinho e soci, che agganciano la Juventus al sesto posto a quota 28.

Serie A, Roma-Spezia 2-0: colpiscono i difensori, Mourinho sorride
Roma-Spezia © LaPresse

Partenza convinta dei giallorossi, che sbloccano immediatamente con Smalling, bravo a inserirsi su angolo su sponda precisa di Abraham. Gara messa subito su ottimi binari per la Roma, che si esprime positivamente. Ancora Abraham manda in porta Vina di tacco, ma Provedel si supera. Lo Spezia fatica, anche se ha una grande occasione con Reca, che taglia tutta la difesa, ma sbatte su Rui Patricio. Finale di tempo convulso, con ultima occasionissima per Abraham che colpisce la traversa: sulla ribattuta Veretout viene murato da Nikolau, chiede il fallo di mano che però non c’è. A inizio ripresa, lo Spezia rientra con maggiore vitalità e ha una opportunità con Manaj, Rui Patricio c’è ancora. Nel momento di difficoltà, arriva il raddoppio della Roma, ancora con un difensore, Ibanez, che incorna in rete un corner di Veretout. Lo Spezia però è più vivo che mai: Manaj segna ma in fuorigioco, ancora lui ha una grande occasione sempre vanificata da un offside, poi un colpo di testa di Amian lambisce il palo. Non riesce a riaprirla la squadra di Thiago Motta e la Roma incamera tre punti importanti, prima della grande sfida all’Atalanta del prossimo weekend. I liguri restano solo a +2 sulla zona retrocessione. Unica nota stonata per Mourinho, l’espulsione nel recupero di Afena Gyan per doppia ammonizione.

ROMA-SPEZIA 2-0 – 6′ Smalling, 56′ Ibanez

CLASSIFICA: Inter punti 40, Milan 39, Atalanta 37, Napoli 36, Fiorentina 30, Juventus e Roma 28, Empoli 26, Lazio 25, Bologna 24, Verona e Sassuolo 23, Torino 22, Sampdoria 18, Udinese 17, Venezia 16, Spezia 12, Genoa e Cagliari 10, Salernitana 8.