Paura in Roma-Spezia, malore per un tifoso: portato al Gemelli, Curva Sud in silenzio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:47

Roma-Spezia, un tifoso accusa un malore e viene soccorso: portato in ospedale, ecco le sue condizioni

Momenti terribili in Curva Sud durante il match Roma-Spezia. Intorno alla mezz’ora di gioco un giovane tifoso, di circa 23 anni, è stato colto da malore. Il ragazzo è stato rianimato col defibrillatore ed è stato poi trasportato al policlinico ‘Gemelli’, uscito tra gli applausi della curva.

Roma-Spezia, paura in curva: malore per un tifoso, portato al Gemelli
Stadio Olimpico © Getty Images

Un episodio che ha letteralmente choccato i tifosi del settore caldo giallorosso, che non a caso hanno smesso di cantare e sventolare bandiere. In silenzio e in preghiera, in attesa di notizie positive, con tanti seggiolini che si sono svuotati. Anche nel secondo tempo la Curva Sud ha scelto di restare in silenzio, mentre anche si sono svuotati anche parecchi posti nei distinti. Anche sul gol del raddoppio il settore più importante del popolo romanista è rimasto totalmente in silenzio.

In Inghilterra abbiamo visto spesso eventi del genere – anche recentemente – in cui la partita è stata sospesa, con i giocatori che si sono accorti del fatto. All’Olimpico questo è praticamente impossibile, dal momento che tra gli spalti e il campo c’è un abisso, ovvero la pista d’atletica. Nel corso dei minuti sono arrivati aggiornamenti secondo cui il tifoso è intubato e sedato al Gemelli. A fine partita lo speaker dell’Olimpico gli ha lanciato un messaggio: “Salutiamo Tommaso, che sta attraversando un momento difficile. Forza Tommaso!”