PAGELLE E TABELLINO Napoli-Atalanta 2-3 | Che cuore Zielinski, Demiral da ‘nove’

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:48

Il Napoli ci mette tutto il cuore del mondo, ma non basta: l’Atalanta sbanca il Maradona con un Demiral in formato bomber

Nonostante 60′ straordinari, un Napoli raffazzonato non riesce a resistere contro la corazzata bergamasca: i cambi di Gasperini invertono la rotta della partita.

PAGELLE E TABELLINO Napoli-Atalanta 2-3 | Che cuore Zielinski, Demiral da 'nove'
Esultano i giocatori dell’Atalanta ©LaPresse

PAGELLE NAPOLI

Ospina 5,5 – Resiste nel primo tempo, poi affonda insieme al resto della squadra

Di Lorenzo 6 – Gioca un gran primo tempo come braccetto difensivo nella retroguardia a 3. Tempestivo su Pessina e su Zapata,

Rrahmani 5,5 – Responsabilità sul gol del vantaggio nerazzurro, poi tiene bene: Zapata cliente difficilissimo da tenere

Juan Jesus 6 – Primo tempo perfetto, nella ripresa non riesce a reggere le forze fresche inserite da Gasperini

Malcuit 5.5 – Bene in fase offensiva, dove mette lo zampino in entrambi i gol dei padroni di casa, dietro non riesce ad azzeccare una lettura e soffre tremendamente

Zielinski 7 – Ci mette la ‘cazzimma’ nel gol, due conclusioni, dopo un primo tempo in crescendo. Nella ripresa cala, come tutti i compagni

Lobotka 6,5 – Il pressing è feroce, ma esce bene in più di una circostanza, aumentando la velocità del giro-palla del Napoli. Esce claudicante (54′ Demme 5,5 non riesce a filtrare adeguatamente gli impeti dei bergamaschi)

Mario Rui 5 – Soffre su Zappacosta in qualche circostanza ed era inevitabile. Sui gol dell’Atalanta nella ripresa si fa infilare entrambe le volte

Elmas 5 – Il peggiore del Napoli: primo tempo da dimenticare, non cresce nemmeno nella ripresa

Mertens 7.5 – Lotta come un ragazzino: poi, l’assist per Zielinski è un cioccolatino da top-five delle pasticcerie mondiali. Poi, il gol, bellissimo, bruciante.

Lozano 7 – Ci mette un impegno pazzesco, Palomino non lo prende mai. Determinate nella costruzione del gol del pareggio, guizzante fin quando resta in campo (67′ Ounas 5,5 impalpabile e poco efficace)

All. Spalletti 6,5 – Schiera un 3-4-3 assolutamente inatteso: falcidiato dagli infortuni, trova una gran risposta dai suoi nel primo tempo e ad inizio ripresa riesce anche ad andare in vantaggio. Nella distanza paga dazio e subisce la sconfitta

VOTI ATALANTA

Musso 5 – Incolpevole sul gol, ma troppi errori nella distribuzione palla

Toloi 6,5 – Tiene bene su Elmas, sterilizzando la sua azione, trova Demiral per il pareggio dei bergamaschi

Demiral 7 – Segna il pareggio con un’inserimento da centravanti e fredda Ospina con una grande conclusione

Palomino 5.5 – Tosta davvero stare dietro a questo Lozano, non riesce mai a prendere il ritmo

Zappacosta 6.5 – Diverse accelerazioni interessanti, esce al termine della prima frazione (46′ Hateboer 6 buono il suo ingresso, dà nuova linfa ai bergamaschi)

de Roon 6.5 – Monta una guardia spietata su Lobotka, riesce a limitare il raggio d’azione senza annullarlo e sfodera una prestazione ‘monstre’ a livello fisico.

Freuler 6,5 – Stare su Zielinski è inizialmente facile, poi diventa tutto terribilmente complesso. Colpevole sul gol del Napoli su Malcuit, ma si rifà con il gol della vittoria.

Maehle 5 – Sbaglia praticamente tutto, il peggiore dell’Atalanta (83′ Djimsiti sv)

Pessina 5.5 – Poco brillante, parte bene ma ha la condizione ancora deficitaria e la benzina finisce presto (56′ Ilicic 6,5 suo l’assist che porta al gol vittoria di Freuler)

Malinovskyi 7 – Tantissima qualità nel gol ed in diverse altre giocate (73′ Pasalic 6 un’iniezione di qualità)

Zapata 7 – Mostruoso per fisicità, elasticità e senso del gol. Il palo interno di testa grida ancora vendetta, altra prestazione maiuscola per il colombiano

All. Gasperini 6,5 – Schiera una squadra che aggredisce la gara, ma che si spegne e riaccende troppo spesso. Nel secondo tempo ‘uccide’ la gara con le sostituzioni e torna a casa con 3 punti pesanti

VOTO ARBITRO
Mariani 6 – Sempre vicino all’azione, giusto cancellare il rigore all’Atalanta

TABELLINO

RETI: 7′ Malinovskyi, 40′ Zielinski, 47′ Mertens, 66′ Demiral, 71′ Freuler

NAPOLI (3-4-3): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus; Malcuit, Zielinski, Lobotka (54′ Demme), Mario Rui; Elmas, Mertens (67′ Petagna), Lozano (67′ Ounas). A disp. Meret, Marfella, Ghoulam, Mane, Ounas, Petagna, Politano. All. Spalletti
ATALANTA (3-4-1-2): Musso; Toloi, Demiral, Palomino; Zappacosta (46′ Hateboer), de Roon, Freuler, Maehle; Pessina (56′ Ilicic); Malinovskyi (73′ Pasalic), Zapata. A disp. Rossi, Sportiello, Koopmeiners, Muriel, Pezzella, Djimsiti, Scalvini, Miranchuk, Ilicic, Pasalic, PiccoliAll. Gasperini
ARBITRO: Maurizio Mariani di Aprilia
AMMONITI: Malinovskyi (A), Rrahmani (N), Malcuit (N)
ESPULSI: