ESCLUSIVO | Juventus femminile, agente Montemurro: “Bel rapporto con Allegri”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:37

Cenolli, agente di Joe Montemurro tecnico della Juve femminile: “Allegri chiede informazioni, rapporto importante”

La vittoria contro il Wolfsburg ha aperto la strada ad una storica possibilità: la Juventus femminile può arrivare alla fase finale della Champions League. “Non era mai accaduto nella storia bianconera: e pensare che siamo partiti anche con un certo scetticismo”. Mario Cenolli, agente di Joe Montemurro, tecnico della Juventus femminile, a Calciomercato.it, traccia un bilancio di questa prima parte di percorso.

Joe Montemurro
Joe Montemurro durante una gara © La Presse

“Dopo l’arrivo a Torino dall’Arsenal, il mister ha cercato di impostare il suo modello. Qualche difficoltà c’è stata, penso all’amichevole persa col Barcellona. Poi, grazie anche alla perfetta organizzazione societaria ad un progetto di primo livello, ora i risultati si stanno vedendo”. Con un grande obiettivo: “Il mister vorrebbe regalare il primo triplete della storia della Juve femminile. Scudetto, Coppa Italia e Supercoppa, un tris di trofei mai riuscito. Poi, ovviamente, c’è l’ambizione di andare il più avanti possibile in Champions League”. Anche perché la rosa è forte: “Si – continua Cenolli – ed anche migliorata rispetto allo scorso anno. Mi permetto di dire che Montemurro ha dato anche uno spessore in più a questa rosa, attraverso anche l’esperienza accumulata in ambito internazionale. Spero – aggiunge Cenolli – che si tratti di una possibilità di crescita per tutto il movimento femminile italiano”.

Joe Montemurro
Joe Montemurro © La Presse

“Allegri curioso di scoprire il calcio femminile”

Un percorso che non avrebbe potuto esser tale senza il supporto della società. Cenolli parte da una figura chiave: “Bisogna ringraziare Stefano Braghini, dg della Juve femminile. Stefano è stato l’artecife dell’approdo di Joe a Torino. Stiamo parlando di un grande uomo e di una grande persona. Ovviamente, c’è fortemente da ringraziare tutta la società: Agnelli, Arrivabene e Nedved sono sempre vicini alla squadra, ogni volta che possono sono sugli spalti a testimoniare quanto credano in questo progetto. Sotto questo punto di vista, la Juve è un esempio”.

LEGGI ANCHE >>> Gli infortuni frenano ancora Dybala: Allegri (ri)perde il suo top player

Ed il rapporto con Allegri? “Molto bello. Allegri si interessa, chiede, cerca di comprendere le dinamiche del calcio femminile. Tra lui e Montemurro c’è un rapporto di stima: si fermano spesso a chiacchierare, Allegri è sempre estremamente disponibile”.