Mourinho e gli esoneri da record: in tasca oltre 115 milioni di euro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:33

Speciale inchiesta sugli allenatori esonerati in Premier League negli ultimi anni, cifre da record guadagnate da Mourinho

Nonostante tre licenziamenti nell’ultimo decennio, le cifre guadagnate da José Mourinho restano da record. Il tecnico portoghese è infatti il primo nella speciale classifica realizzata da ‘Managerial Payouts’, uno studio condotto da ‘101 Great Goals’, dove sono stati presi in analisi gli incassi più alti dei manager della Premier League che sono stati esonerati nel corso dell’ultimo decennio.

LEGGI ANCHE >>> ESCLUSIVO | Sabatini: “Roma squadra risicata. E Mourinho…”

José Mourinho ©Getty Images

Il calcolo si basa sul totale dei soldi guadagnati da ogni allenatore di Premier League licenziato dall’inizio della stagione 2011/12 calcolando il salario giornaliero di ciascun allenatore e moltiplicandolo per il numero totale di giorni in carica. La ricerca mostra quali allenatori hanno guadagnato di più nonostante siano arrivati degli esoneri. Con una cifra record da 116 milioni e 398.815 euro, Mourinho è in cima a questa speciale classifica tra i ‘paperoni’ esonerati dalla Premier. In media il tecnico portoghese è stato pagato 50mila euro al giorno (49mila al Tottenham, quasi 59mila al Manchester United e 43mila al Chelsea).

Esoneri in Premier, anche Conte sul podio dei ‘paperoni’

Nella speciale classifica, sul podio dei più pagati, c’è alle spalle di Mourinho un altro volto noto alla nostra Serie A. Si tratta di Antonio Conte, posizionato sul terzo gradino alle spalle di Mauricio Pochettino, con 54 milioni e 588.086 euro, cifra lontanissima da quella guadagnata dal portoghese.

LEGGI ANCHE >>> Tottenham, UFFICIALE: Conte piazza il primo colpo in Italia

Antonio Conte ©Getty Images

Il primo tecnico britannico è Harry Redknapp, che si piazza al quarto posto, alle spalle proprio di Conte. Per lui un guadagno da 24 milioni e 305.707 euro.